giovedì - 08 dicembre 2016
 
#noccioleti#Nebrodi#Galati Mamertino#Castel di Lucio#Calogero Emanuele
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Sant’Agata di Militello, pronuncia del Cga: applicazione dell’Imu illegittima

Sant'Agata di Militello
0
condivisioni

L’applicazione dell’Imu in Sicilia potrebbe essere illegittima. E’ quanto si evince (secondo il racconto della Gazzetta del Sud) da una pronuncia del Consiglio di giustizia amministrativa che ha ritenuto fondato il ricorso straordinario al presidente della Regione, presentato da un cittadino di Sant’Agata Militello, contro l’applicazione dell’imposta municipale unica. Sulla base di tale parere è arrivata nei giorni scorsi al comune santagatese la notifica del provvedimento che annulla la delibera del consiglio comunale n. 74 del 2012 con la quale erano state approvate le aliquote Imu. Il ricorso, che risale al 2013, si basava sul principio di illegittimità dell’applicazione dell’Imu in Sicilia, sancito anche da una sentenza del 2012 con cui la Corte Costituzionale affermava il contrasto della norma con lo Statuto autonomo siciliano. Nel parere, firmato dal presidente Claudio Zucchelli, dal segretario Giuseppe Chiofalo e dall’estensore Alessandro Corbino, il Cga ribadisce quindi che il successivo decreto legge “Salva Italia” del dicembre 2011, convertito nella legge 214/2011, anche questo contestato in via costituzionale, non va comunque a sanare la non applicabilità della delibera del consiglio comunale di Sant’Agata Militello impugnata dal ricorrente. La decisione potrebbe quindi avere effetti devastanti sulle casse comunali non solo del centro santagatese ma di tutti i comuni isolani, con conseguente possibilità di innesco di una serie di ricorsi a catena. Basti pensare che solo per il comune di Sant’Agata Militello, 13 mila abitanti circa, il gettito Imu ammonta a circa 2,5 milioni di euro annui.

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l