sabato - 18 agosto 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

La città delle Ceramiche chiude l’anno 2017 con 4670 abitanti

Santo Stefano la città più grande del comprensorio alesino

0
condivisioni

Per la prima volta nella storia, il numero di abitanti di Santo Stefano di Camastra supera, di qualche decina, quello di Mistretta e la città delle ceramiche guadagna il primato di centro più popolato della parte settentrionale della Sicilia, in cui si estende l’antica Valle dell’Halaesa.  E’ quanto emerge dai dati in possesso del servizio territoriale dell’Asp 5 di Messina che abbiamo raccolto e confrontato  con quelli in possesso degli uffici Stato Civile di entrambi i comuni. La città delle Ceramiche chiude l’anno 2017 con 4670 abitanti contro i 4639 abitanti della città amastratina divenendo, di fatti, “la città del comprensorio” . Il centro più popolato della valle dell’ Halaesa e della porzione di territorio che va da Acquedolci  a Cefalù. Una scalata, quella del centro sulla costa tirrenica, avvenuta anche grazie al supporto di amministratori attivi che in questi anni hanno adottato strategie di sviluppo dei servizi pubblici essenziali; avviato percorsi virtuosi finalizzati all’ottenimento di finanziamenti mirati alla realizzazione di progetti nell’ambito del turismo, dell’enogastronomia, dell’artigianato e dell’imprenditoria, settori fondamentali per l’intero comprensorio nebroideo.

Mistretta, fino a pochi giorni fa il centro più grande e ricco di storia dei Nebrodi occidentali, insignita del titolo di “Città Imperiale” concesso dal vicerè De Vega nel 1556, con la perdita dell’indotto rappresentato dal carcere e dal tribunale arranca, non riuscendo a contenere l’avanzata, seppur in lenta, della vicina Santo Stefano che negli ultimi anni ha fatto registrare un significativo sviluppo, sotto tutti i punti di vista.  A complicare le cose, per il centro amastratino, una crisi d’identità, economica, sociale e politica, che vive la contraddizione fra la capacità di narrare e i problemi congiunturali e stabilmente strutturali della città. Una crisi che emerge dalla mancanza di volontà e dall’inconcludenza (da dove, del resto, derivano i peggiori difetti) di chi si è trovato ad amministrare, con furbizia, approssimazione e l’incapacità  di unire ed unirsi nello sforzo e per il bene comune. Caratteristiche estese a tutto il tessuto sociale, che non permettono di decollare, malgrado le bellezze del territorio, le indiscusse potenzialità ed il ben di Dio ereditato da un autentico passato lungo secoli. Una città che straborda di storia, con requisiti e caratteristiche tali da poter offrire al turista il fascino di un mondo ancora “ vivibile”, ma che invece va disgregandosi con crolli cadenzati dai quali è possibile misurare le capacità politiche, amministrative, il senso di comunità e di unità sociale.

Leggi anche:  Parco dei Nebrodi, blitz della polizia: in manette allevatori e veterinari

ANNO           ABITANTI  MISTRETTA              ABITANTI  SANTO STEFANO DI CAMASTRA

2006                       5252                                                              4490

2007                       5180                                                              4711

2008                       5153                                                              4711

2009                       5099                                                              4735

2010                       5079                                                               4736

2011                       5028                                                               4762

2012                       4971                                                               4519

2013                       4867                                                               4729

Leggi anche:  Santo Stefano: arriva De Vincenti, si firma accordo quadro sulla portualità turistica

2014                       4822                                                              4712

2015                       4791                                                               4694

2016                       4715                                                               4679

2017                   4639                                                           4670

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l