Altro importante step per gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Santo Stefano di Camastra, accompagnati dalle docenti Rosalia Cicero e Maria Buttaccio, si sono recati in Portogallo, a Cascais, per condividere esperienze con alunni e docenti degli altri paesi partner: Spagna, Bulgaria e Polonia, tutti appartenenti al progetto: ERASMUS PLUS.

Gli alunni sono stati ospitati dalle famiglie e ogni mattina si recavano a scuola dove venivano coinvolti a partecipare a canti tradizionali, a gare sportive e culinarie; hanno inoltre visitato il centro per l’avviamento all’impresa (DNA) dove si sono cimentati alla preparazione di dolcetti tipici al limone. Si è trattato del quarto incontro, dopo aver visitato Spagna, Bulgaria e Polonia, adesso è toccato al Portogallo per una esperienza didattica e “turistica” molto interessante, ricca di scambi culturali e visite di luoghi fantastici.

Tra questi vi è Cascais, meravigliosa città con le sue piazze maestose, i ciottolati di marmo portoghese che richiamano forme floreali e ondulate lungo le strade, la Fortaleza de Nossa Senhora da Luz e il palazzo della Cittadella, Capo da Roca che segna il punto più occidentale del continente europeo, il convento e il palazzo di Mafra con la sua biblioteca più grande dell’Europa, le spiagge immense di sabbia finissima e le sue scuole di surfing hanno lasciato nel cuore dei partecipanti un ricordo indelebile.

Mentre Lisbona, con i suoi musei, il monumento al nostro Cristoforo Colombo, le sue belle piazze, il Ponte di Magellano, il più grande Oceanario d’Europa hanno permesso agli alunni di partecipare ad attività laboratoriali particolarmente interessanti. Adesso l’appuntamento è fissato dal 10 al 16 marzo del prossimo anno, quando i paesi partner di questo progetto saranno ospiti a Santo Stefano di Camastra, per un altra esperienza tutta vivere mettendo in mostra quanto di buono può offrire il nostro territorio.

Leggi anche:  A Santo Stefano di Camastra va di scena "Buongiorno ceramica"