Dopo quattro anni di intenso e proficuo lavoro, l’assessore ai servizi sociali del comune di Sa Stefano di Camastra Cinzia Sottosanti, ha rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico che le era stato affidato nel giugno 2015. Nella lettera di dimissioni, nella quale ringrazia il Sindaco, la Giunta, il Consiglio comunale e la struttura, Cinzia Sottosanti spiega la decisione con motivi personali e professionali.

“Questa decisione è arrivata dopo una lunga e travagliata riflessione – scrive nella sua nota l”ex assessore Sottosanti – vedendomi costretta a compiere un passo indietro, ma confermando la permanenza all’interno del gruppo consiliare di maggioranza “S. Stefano nel Cuore”.

Nel corso del suo mandato amministrativo ha occupato un ruolo particolarmente delicato, quello dei servizi sociali, assolvendo alla grande i suoi compiti, supportata e collaborata in modo particolare dai Capi area di riferimento: Ufficio servizi sociali e Promozione umana. Ma il suo impegno si è profuso anche nel mondo della scuola, lavorando in sinergia con le predette istituzioni per la risoluzione di problematiche anche di una certa importanza.

Cinzia Sottosanti lascia sicuramente un vuoto in Giunta, il suo sorriso, i suoi modi garbati hanno fatto tutto il resto, riuscendo a stemperare la tensione anche nei momenti particolarmente difficili. Il suo, è sempre stato un profilo basso, preferiva lavorare lontano dai riflettori della ribalta cercando di risolvere al meglio tutto ciò che rientrava nelle proprie competenze. Nella sua nota, la Sottosanti conclude dicendo: “ho imparato a conoscere il tessuto sociale della comunità stefanese: scuole, giovani, volontari, disabili, anziani. Tutto ciò ha rafforzato la profonda consapevolezza delle responsabilità morali e dei bisogni umani che ogni amministratore deve attenzionare”.

Intanto in città si è già scatenata il “toto assessore”.

Leggi anche:  Santo Stefano di Camastra, sequestrato un pesce spada irregolare