Dura lettera del sindaco di Capizzi, Leonardo Principato Trosso, inviata al sindaco metropolitano di Messina, Cateno De Luca, che lamenta il mancato inserimento, da parte della Regione Siciliana, del finanziamento per la manutenzione della s.p 168 Capizzi – Caronia al km. 32.200.

“Apprendo con soddisfazione che dopo numerosi anni di abbandono, è stato disposto il finanziamento di alcune importanti strade provinciali appartenenti alla nostra città Metropolitana, ma nel contempo non posso che esternare la mia amarezza in quanto in 18 milioni di interventi non è stato inserito nemmeno l’intervento urgente lungo la S.P 168 Capizzi – Caronia al Km. 32+200, nel quale tratto una frana, diversi anni addietro, ha comportato il crollo di 2/3 di sede stradale. L’arteria rappresenta l’unica strada di collegamento tra Capizzi e la Provincia, ed oggi, specie nel periodo invernale, è diventato pericoloso percorrerla in quanto la folta coltre nevosa che puntualmente interessa l’area non rende chiaramente visibile il tratto di carreggiata esistente rappresentando un serio e reale pericolo per gli utenti della strada. On.le Sindaco Metropolitano La invito a fare un sopralluogo di persona per constatare la gravità di quanto rappresentato nella considerazione che il nostro Comune è legato alla provincia di Messina da circa mt. 2 di carreggiata stradale, quindi con molta probabilità il prossimo inverno non saremo più collegati alla tanto desiderata Città Metropolitana di Messina. Si proprio desiderata, perché quando l’amministrazione pro-tempore ha indetto il referendum per annessione del Comune di Capizzi al libero consorzio di Enna, lo scrivente fu uno degli artefici principali della bocciatura dello stesso e la permanenza del nostro centro alla Città Metropolitana di Messina, e non vorrei certamente ricredermi oggi di fronte ad una chiara evidenza di disinteresse ed abbandono.

Sono a conoscenza del fatto che nel programma degli interventi per il corrente biennio risulta inserito un intervento lungo la S.P. 168 in vari tratti, per l’importo complessivo pari a 1.000.000 di euro, ma le voglio ricordare, che la mia esternazione si riferisce esclusivamente all’intervento urgente al Km. 32+200 che rischia di isolarci materialmente con il resto della provincia di Messina, d’altronde non è nemmeno ipotizzabile che per raggiungere il capoluogo di provincia bisogna attraversare parte della provincia di Enna allungando il percorso di oltre 40 Chilometri.

On.le De Luca tale ipotesi risulta assolutamente da scartare, Le chiedo quindi di intervenire energicamente, come solo Lei sa fare, sposando in toto la nostra causa e sono sicuro che questa annosa vicenda avrà un soddisfacente epilogo in tempi brevi che sono molto diversi dai tempi della politica”.

Leggi anche:  Appaltati lavori per la messa in sicurezza dello scorrimento veloce Patti-San Piero Patti