“Una giornata storica per tutta la nostra comunità”. Così il sindaco di Torrenova Salvatore Castrovinci ha salutato la posa della prima pietra questa mattina per il nuovo lungomare di Torrenova. I lavori, finanziati all’interno del Masterplan per la Città Metropolitana di Messina con 5.835.000 euro, per un importo progettuale a base d’asta di 4.611.848 euro, saranno eseguiti dall’impresa Ricciardello Costruzioni di Brolo.

Il progetto, il cui tempo di esecuzione è stimato in 500 giorni, prevede la realizzazione della strada litoranea per circa tre chilometri da piazza Marina verso est che consentirà nei fatti un collegamento unitario via mare tra Torrenova e Capo d’Orlando, attraverso un’infrastruttura leggera ciclo pedonale. Alla cerimonia per la prima pietra presenti oltre ai rappresentanti dell’amministrazione torrenovese, tecnici e rappresentasti dell’impresa e parecchi cittadini.

Dopo oltre quarant’anni sarà realizzata la litoranea della città, un vero polmone viario che collegherà il centro e Capo d’Orlando innestandosi sulla piazza Marina di Torrenova, fino a raggiungere la via del mare, con l’obiettivo di riqualificare un’intera zona costiera, finora non fruibile. Dall’inizio del proprio mandato amministrativo, l’attuale primo cittadino ha considerato la realizzazione del lungomare l’aspetto più importante del programma del mandato proposto agli elettori, lavorando sin da subito alacremente al fine di avviare a stretto giro l’attività di riqualificazione.

Una grande occasione per Torrenova, in considerazione della notevole risorsa finanziaria impiegata per la realizzazione del punto di maggiore interesse turistico del comprensorio che, in virtù di questo restyling, consentirà il rilancio turistico del territorio, rappresentando un’ altra fonte di sviluppo di nuova economia sul territorio, nell’ottica ed a servizio della Città Metropolitana di Messina.

Leggi anche:  Torrenova, Castrovinci: "Sui rifiuti punto di non ritorno, toglierò la raccolta porta a porta”