Partirà lunedì 22 ottobre prossimo, il servizio di mensa per l’anno scolastico 2018/2019, che il Comune eroga agli studenti delle istituti scolastici troinesi, le cui famiglie hanno presentato istanza di fruizione agli uffici scolastici comunali, insieme all’attestazione ISEE per accedere alle rispettive agevolazioni tariffarie.

A renderlo noto, l’assessore alla pubblica istruzione Carmela Impellizzeri, che ha specificato che, per esigenze organizzative, il servizio, lunedì, sarà fruibile solo per gli alunni della scuola dell’infanzia e primaria di Troina, mentre per quelli della media dell’Istituto Comprensivo “Don Bosco”, sarà attivato a partire da lunedì 5 novembre prossimo.

“Anche quest’anno – spiega l’assessore Impellizzeri – , abbiamo mantenuto invariato l’accesso alla mensa scolastica attraverso i bollini, per garantire un’equa fruizione del servizio a tutti i nostri cittadini, che attenzioni innanzitutto le famiglie più disagiate, che usufruiranno delle esenzioni, e consentire al tempo stesso a quelle con un reddito più alto, di avere comunque delle agevolazioni”.

Sulla scorta dell’individuazione di 6 differenti fasce, determinate dall’attestazione reddituale, il costo del bollino per accedere al servizio della mensa è infatti compreso tra un minimo di 50 centesimi ed un massimo di 2 euro e 50 centesimi, con l’esenzione totale del pagamento del ticket per le famiglie con ISEE inferiore a 3 mila euro, per i cui ragazzi il pasto è completamente gratuito. Il servizio di ristorazione per la mensa scolastica, sarà effettuato dalla ditta “Elior Ristorazione Spa”.

Leggi anche:  Gli avvocati di Troina contro la riapertura del Tribunale di Nicosia