Saranno avviati nei prossimi giorni i lavori di ampliamento dell’illuminazione pubblica nelle zone più esterne del centro abitato di Troina. Sfruttando il contributo previsto dalla legge di conversione del Decreto Crescita, l’amministrazione comunale ha infatti deciso di destinare i 70 mila euro ottenuti per ampliare l’impianto esistente con tecnologia led. I lavori, che saranno effettuati dall’impresa troinese “S.L. Impianti” di Scavone Luigi, aggiudicatrice della gara d’appalto, saranno realizzati nelle contrade Purrazzo, Fontanelle, Marchellì e Sotto Badia ed in via Ancipa.

“Abbiamo deciso di ampliare l’attuale impianto di pubblica illuminazione – spiegano il sindaco Fabio Venezia ed il vice sindaco ed assessore ai lavori pubblici Alfio Giachino – , perché abbiamo un tessuto urbano molto esteso e ci sono diverse contrade con un densità abitativa notevole. Oltre a questo primo lotto, contiamo a breve di estendere il progetto anche in altre zone esterne al centro urbano, per garantire un’adeguata copertura a tutta la città”.

“La forte urbanizzazione  messa in campo nei decenni passati – proseguono il primo cittadino ed il vice sindaco – , ha determinato la presenza di numerosi nuclei familiari nelle contrade a ridosso del centro urbano e, pertanto, dobbiamo mettere in campo tutti gli sforzi possibili per attenzionare complessivamente il nostro territorio. Sono in atto in questi giorni lavori di ripristino delle sedi stradali in diverse contrade e, nelle prossime settime, il nostro Ufficio Tecnico, dopo aver redatto lo studio geologico, ci consegnerà la progettazione esecutiva del ripristino e della messa in sicurezza di contrada Candela. Un progetto che permetterà di eseguire lavori attesi da anni ed economicamente oneroso, che contiamo di riuscire a far finanziare a breve”.

Leggi anche:  Escursione a Troina, l'Ancipa e Monte Acuto