martedì - 14 agosto 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

I rossoblù veri vincitori sia dentro che fuori dal campo

Troina derubato della promozione in Lega Pro

Vibonese-Troina_fuori gioco inesistente
0
condivisioni

Al “Granillo” di Reggio Calabra, domenica 13 maggio, i riflettori erano puntati sul big match Vibonese – Troina, gara che vedeva in questo scontro diretto, tra le prime due della classe, la conquista della Lega Pro.

Tutti i presenti si aspettavano di vivere una partita il cui vincitore l’avrebbe decretato il calcio, quello vero, giocato, ma così non è stato. La vittoria della Vibonese ai calci di rigore è stata una vera è propria farsa domenicale, l’epilogo di una gara fortemente viziata e condizionata dai gravi errori arbitrali.

Infatti, sorvolando sui provvedimenti disciplinati, ammonizioni ed espulsione, non dati nei confronti dei calabresi, ciò che lascia più sgomenti ed attoniti è l’aver visto annullare al Troina, nei supplementari, al 111’ il gol di Vera, più che regolare, per fuori gioco. Un fuori gioco inesistente, come dimostrano le numerose immagini, che viene fischiato e contestato solo dopo il gol.

Ma l’“omino in giallo”, non solo ha annullato un gol regolare, ha anche condizionato i calci di rigore; infatti con il Troina è stato molto fiscale nel corretto posizionamento della palla sul dischetto degli 11 metri, ha richiamato più volte i calciatori a riposizionare la palla e nel caso di Giacomo Fricano, che ha sbagliato il rigore per i siciliani, il richiamo è avvenuto per ben 3 volte cosa che ha indubbiamente distratto e indisposto il giocatore.

La sensazione di tutti è stata che doveva andare così, doveva essere la Vibonese a vincere a tutti i costi e al di là della gara, dovevano essere i calabresi a spuntarla.

Il Troina, nonostante non abbia vinto sulla carta, è il vero vincitore di questa gara sia dentro che fuori dal campo; mister Pagana e i suoi ragazzi hanno dimostrato di aver saputo tenere testa al blasone Vibonese, a detta di tutti squadra di un’altra categoria, di saper lottare e di meritare tanto. Da matricola, a volte sottovalutata, del girone I domenica dopo domenica, partita dopo partita, questa squadra è riuscita ad imporsi a discapito delle altre; il Troina è stato il piccolo Davide che ha inflitto duri colpi ai Golia di turno, vedi Acireale, Igea Virtus e Nocerina, scrivendo pagine indimenticabili di una bella ed emozionante storia calcistica.

Quello che indubbiamente rimane è l’amaro in bocca per l’ingiustizia subita, ma il Troina ha regalato, e regalerà ancora, molte emozioni che ne fanno un vincitore, perché come diceva Pier Paolo Pasolini “qual è la vera vittoria, quella che fa battere le mani o battere i cuori?”.

Leggi anche:  Cestistica Torrenovese, firmato accordo con il lituano Dragūnas

Mister Giuseppe Pagana in un suo messaggio sui social dice “nel calcio come nella vita, bisogna subito voltare pagina e guardare avanti, quello che si è fatto rimarrà sempre impresso nei nostri ricordi e nel nostro cuore, e indelebili rimarranno quelle emozioni che i MIEI RAGAZZI hanno regalato a me e a tutto il popolo TROINESE.

Ragazzi che con i loro sacrifici, supportati da tanta passione, sono riusciti a portare alto il nome di TROINA, comunità che si è sempre distinta per la propria accoglienza e civiltà, esempio di integrazione e competitività!!!

Emozioni alimentate e sostenute da un grandissimo VISIONARIO, colui che ha più di tutti e tutto creduto in noi, Giovanni Alì, persona per bene che guarda sempre oltre, accompagnato da persone uniche messe a nostro servizio giorno e notte, il nostro grande direttore Nicola Santangelo, il nostro tutto fare Dario Dell’Arte, il nostro presidente Pietro Dell’Arte, il nostro segretario storico Salvatore Plumari, i nostri dirigenti Alessandro Trovato, Nuccio Pagana e Silvano Mare, lo staff sanitario Davide Barbirotto, Stefano Bari e Pietro Tamburo, zio Mimmo il magazziniere, Annamaria e Davide, il mio grandissimo e qualificatissimo team: Mirko, Giuliano Nasonte e Francesco Spampinato!!!

A tutti voi e a quei ragazzi, gruppo IMAKERA in particolare e non solo, dico grazie per aver contribuito alla scrittura di questa pagina importante della nostra storia, ma non è tempo di piangersi addosso, la vita ci regalerà sempre un’altra opportunità e noi tutti INSIEME dobbiamo farci trovare pronti a riscrivere altre pagine sempre più belle ed emozionanti, perché: PER CHI LOTTA E NON SI ARRENDE NON CI SARÀ MAI SCONFITTA NEL CUORE! Io Ci Crederò SEMPRE!!! FORZA TROINA”.

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l