Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Patti, Ugo Molina, nell’udienza di convalida di oggi pomeriggio, ha convalidato l’arresto e, accogliendo la richiesta del Pubblico ministero Alessandro Lia, ha applicato la misura cautelare personale degli arresti domiciliari nei confronti del 62enne D.G.A., residente in Veneto ed attualmente domiciliato a Tusa.

L’uomo era stato arrestato lo scorso lunedì sera dai carabinieri della Stazione di Tusa, coordinati dal maresciallo Ignazio La Rosa, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Mistretta, poiché ritenuto responsabile del reato di detenzione abusiva di parti di arma clandestina. L’ordinanza di applicazione della misura è stata eseguita in serata.

Leggi anche:  Chiusura punto nascite di Cefalù, appello dei presidenti della Valle dell’Halaesa