domenica - 04 dicembre 2016
 
#noccioleti#Nebrodi#Galati Mamertino#Castel di Lucio#Calogero Emanuele
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Università di Messina, 4000 persone per la consegna dei diplomi a Taormina

_DSC9755
0
condivisioni

Grande entusiasmo e il classico lancio del tocco a sugellare, nella splendida cornice del Teatro Antico di Taormina, la prima edizione della cerimonia di consegna dei diplomi (laurea triennale e magistrale, dottorato, specializzazione) agli studenti che hanno conseguito il titolo tra maggio 2015 e maggio 2016 presso la nostra l’Università.
Quattromila tra studenti (in toga e tocco), familiari, docenti e personale tecnico amministrativo hanno riempito il teatro, in una serata che ha segnato non solo la conclusione del percorso di studi, ma anche un’indimenticabile tappa dell’esperienza universitaria. Un appuntamento (organizzato con la collaborazione dell’Assessorato Regionale ai Beni culturali-Parco Archeologico di Naxos) appartenente, come è noto, alla tradizione accademica anglosassone, ma che già da diversi anni ha assunto dimensioni globali, tanto che anche in Italia diversi Atenei lo stanno da tempo realizzando. Tra gli spettatori anche diversi turisti che, in visita al Teatro antico, hanno deciso di rimanere per assistere all’evento.
La manifestazione si è aperta con il Coro d’Ateneo che ha intonato il Gaudeamus igitur, per accompagnare l’ingresso del Collegio dei Prorettori e del Direttore generale, guidati dal Rettore, prof. Pietro Navarra. Dopo l’intervento del Rettore, gli auguri dell’Assessore regionale dei Beni culturali e dell’identità siciliana, Carlo Vermiglio.
“Il completamento del corso di studio – ha detto il Rettore – rappresenta il frutto dell’impegno di tutta la comunità universitaria. È il risultato del lavoro degli studenti che tra lezioni, esami e tante ore di studio, anno dopo anno, materia dopo materia, hanno raggiunto il traguardo del conseguimento del diploma. È il risultato del lavoro dei docenti che hanno formato e continuano a formare generazioni di giovani, trasferendo loro le proprie conoscenze, frutto di approfonditi studi e di ricerche appassionate. È il risultato del lavoro del personale tecnico amministrativo che con il proprio impegno rende più agevole il percorso di apprendimento dei nostri ragazzi. Ecco quindi il perché di questa cerimonia. È un modo per festeggiare tutti insieme un risultato importante raggiunto con l’orgoglio di appartenere a una stessa comunità, quella dell’Università di Messina”.

L’Assessore Vermiglio si è complimentato con l’Ateneo per l’iniziativa e, rivolto ai ragazzi, ha detto: “Questa sera, in questo Teatro, lo spettacolo più bello siete voi”.
Nel corso della cerimonia sono stati premiati anche gli studenti che hanno ottenuto il premio “Onore al Merito” (70 riconoscimenti da 2mila euro ciascuno), dimostrandosi i migliori laureati dell’ultimo anno, in base ai voti ottenuti.
Tre i video messaggi di augurio inviati da affermatissimi ex studenti dell’Ateneo peloritano: l’Ambasciatore Francesco Paolo Fulci, il fisico Michele Parrinello, e l’imprenditore Santo Versace. Tutti hanno voluto ribadire il loro legame con l’Università di Messina e formulare un grande in bocca al lupo ai neo laureati.
Sono intervenuti personalmente, invece, due noti esponenti del mondo professionale, l’imprenditore Riccardo Damiano, CEO di Damiano Think Organic, pioniere e leader mondiale nella produzione di mandorle biologiche e oltre quaranta diversi prodotti venduti in tutto il mondo e Simone Massaro, Presidente di BaxEnergy, l’azienda da lui creata a Catania dopo un’esperienza decennale in USA dove si è recato dopo il conseguimento della laurea in Sicilia e dove ha progettato software adottati, tra gli altri,  dal Pentagono, dalla NASA e dalla Disney. Con un team di 75 ingegneri progetta soluzioni per il controllo e il monitoraggio di centrali di energia rinnovabile ma anche videogiochi per Microsoft e per Sony.
Il Canto dell’amicizia del Coro d’Ateneo ha accompagnato la conclusione di una piacevolissima serata che, nelle intenzioni di Unime, costituisce la prima tappa di quella che ci si augura possa diventare una piacevole tradizione per tutto il territorio.

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l