Nuova battuta d’arresto da parte della Nigithor Santo Stefano, che nell’anticipo giocato sabato in terra calabrese si è vista costretta a cedere i tre punti al Polistena, formazione che nel corso dei quattro set ha meritato ampiamente la vittoria. Una prestazione a corrente alternata da parte del sestetto di Giuseppe Staiti, dimostrando ancora una volta che bisogna lavorare sodo prima di raggiungere gli equilibri necessari, affinché la squadra possa esprimersi con continuità e su buoni livelli.  Solo in avvio le ragazze di coach Staiti sono entrate con il piglio giusto,  dimostrandosi agguerrite e  bene organizzate,  giocandosi il primo set punto a punto fino al  19/20 quando una svista arbitrale assegna il punto alle siciliane, alla ripresa del gioco sono ancora le siciliane sugli scudi che riescono ad aggiudicarsi il gioco.

L’avvio favorevole doveva agevolare il rendimento delle arancionere forti del vantaggio acquisito, ed invece, Petrelli e compagne subiscono il ritorno delle padrone di casa che alzano i giri nel motore e mettono alle strette gli avversari. Il Polistena dimostra sul parquet di avere preparato bene questa sfida, le ragazze di coach Neri hanno iniziato a macinare gioco e per le avversarie sono dolori. Tra le file della formazione del Polistena, sugli scudi le sorelle Costabile, che bloccano a muro qualsiasi iniziativa avversaria e insieme alla Torcasio fanno vedere le streghe alle siciliane. Spinte anche dall’entusiasmo e dal calore del pubblico amico la calabresi continuano a macinare gioco, la squadra  rimane compatta e si esprime senza sbavature, le avversarie non riescono più a reagire cedendo di schianto sotto i colpi delle padrone di casa.

Dopo il promettente avvio da parte della Nigithor  un calo ci può anche stare, bisognerà continuare a lavorare in maniera intensa per raggiungere gli equilibri e quella continuità nel gioco che fino ad ora è mancata, per cercare di raggiungere quanto prima gli obiettivi fissati da parte della società.

Leggi anche:  Promozione, quinta vittoria stagionale per la Castelluccese

Domenica, start alle 18 al Palaceramica, arriverà la capolista, l’imbattuta corazzata Volley Reghion, per una gara difficilissima dove servirà grande grinta, maggiore attenzione ed il sostegno del pubblico amico per cercare di ben figurare.

DEA POLISTENA – NIGITHOR VOLLEY 3-1 (21-25, 25-22, 25-19, 25-18)

Petrelli 1, Li Muli 9, Angelova 21, Miceli 11, Pirrone 13, Tracina’ 7, Mercanti lib. ; Biundo M. //, Di Salvo // ; N.E. Kalcheva, Jimenez, Di Gangi .

Errori 7 – 13
Aces 7 – 10
Errori battuta 12 – 10
Muri 14 – 4
Invasioni 2 – 1
Doppie 1 – //

Sintesi gara 6 – UPIM Polistena vs Nigithor Volley

Sintesi della trasferta contro l'UPIM Polistena, persa per 3 set a 1, con le azioni di gioco più belle.

Pubblicato da Nigithor Volley Santo Stefano di Camastra su Martedì 26 novembre 2019