La crescita costante dei contagi a Capo d’Orlando fa registrare un nuovo record di positivi (78) e di persone in quarantena perché contatti stretti (65).

“Seguiamo, di fatto – commenta il sindaco Franco Ingrillì la tendenza regionale che ha portato la Sicilia a diventare zona rossa. Mi auguro che questa decisione del Governo, peraltro chiesta dal Presidente Musumeci, serva a responsabilizzare ciascuno di noi.

Da domenica ci saranno nuove e dure restrizioni per limitare spostamenti ed evitare assembramenti in tutta la Sicilia. Saranno interessati particolarmente bar, ristoranti e negozi. In attesa delle decisioni del governo, stamattina ho firmato una ordinanza con cui si proroga la chiusura delle scuole elementari e medie di Capo d’Orlando fino al 23 gennaio.

È forse il momento più difficile che stiamo vivendo, nella nostra città e in Sicilia: la zona rossa sicuramente penalizza diversi settori dell’economia locale, ma deve anche essere visto come un modo per resettarsi e ripartire in sicurezza”.

Leggi anche:  Sgominato traffico di droga in Sicilia, mogli al vertice dello spaccio