Il direttore generale dell’Asp di Messina Bernardo Alagna ha formalmente inaugurato il centro vaccinale di Piazza Bontempo Capo d’Orlando.

Il Centro sarà punto di riferimento non solo per il comune orlandino, ma per tutti gli altri limitrofi nei Nebrodi. Ha otto postazioni e potrà inoculare fino a 500 vaccini al giorno, con quattro punti di anamnesi, uno spazio per i farmacisti per la preparazione dei vaccini e uno per la sosta post vaccinazione. La struttura è stata fornita da aziende private e montata dalla Protezione civile in 15 giorni. Sarà aperta tutti i giorni compresi il sabato e la domenica dalle 8 alle 20.

Sul portale regionale è già possibile prenotarsi per effettuare le vaccinazioni nell’hub orlandino che sarà pienamente operativo nel fine settimana. Per il resto, verranno seguite le indicazioni dell’Asp di Messina che sta riprogrammando la campagna vaccinale in raccordo con l’Assessorato Regionale alla Salute. Anche nel centro di piazza Bontempo, così come in tutti gli hub regionali, verranno organizzati open week end per vaccinare gli tutti gli over 60 senza prenotazione, mentre gli over 80 e i soggetti fragili seguiranno una corsia preferenziale.

“Questo centro agisce in sinergia con l’Ospedale di Sant’Agata Militello anche se abbiamo già la piena disponibilità di medici in pensione e dei medici di medicina generale che si sono detti pronti ad effettuare i vaccini – ha commentato il Sindaco Franco Ingrillì -. Questo hub è l’unico in Sicilia fatto con fondi privati, ma chiediamo all’Asp di supportarci in ogni modo: ci garantisca pieno organico e noi garantiamo piena efficienza. Il centro vaccinale di Capo d’Orlando servirà i paesi limitrofi e tutto il comprensorio dei Nebrodi: l’obiettivo è di arrivare ad una immunità pressoché completa entro fine giugno per poter trascorrere un’estate serena”.

“Contiamo di tenere aperto l’hub tutti i giorni dalle 8 alle 20 compresi sabato e domenica in modo da accelerare la campagna vaccinale in questo comprensorio turistico – ha precisato il Direttore Generale dell’Asp Alagna – verranno somministrati tutte le tipologie di vaccini attualmente disponibili per le categorie over 60, over 80 e per le categorie fragili”

Stamattina erano presenti anche il direttore sanitario dell’Ospedale di Sant’Agata Militello Antonino Giallanza, il dirigente del dipartimento di prevenzione dello stesso nosocomio santagatese Pino Iannì e i rappresentanti delle imprese (Irritec, Eurofood e C.P.R. Consulting) che hanno contribuito alla nascita della struttura, unica sul territorio provincia le ad essere realizzata con una stretta collaborazione pubblico-privato.

Leggi anche:  Tortorici, salgono a 103 i soggetti attualmente positivi al Covid