A Militello Rosmarino l’estate degli eventi senza soldi e senza idee


Il sindaco Salvatore Riotta voleva trasformare Militello Rosmarino nella “Taormina dei Nebrodi”. Si sa che la perla della Sicilia è famosa per i suoi eventi, in particolare mondani, e che sicuramente il piccolo comune nebroideo difficilmente potrà ambire a certi livelli – come vorrebbe il primo cittadino – ma vedendo il calendario ufficiale dell’estate 2022, reso noto dall’amministrazione comunale, cadono veramente le braccia a terra. Militello Rosmarino – lo ricordiamo – è in dissesto finanziario, mancano dunque i soldi, ma se guardiamo bene il cartellone degli eventi mancano sicuramente le idee.

Si parte il 3 agosto e, tranne qualche serata danzante, di karaoke e qualche commedia, non c’è alcuna iniziativa per i bambini o per i giovani militellesi. Ci domandiamo come mai il vicesindaco Antonio Tomasi, sempre attento alle istanze dei cittadini, non si sia reso conto stavolta di quanto fosse banale il calendario delle manifestazioni. Certo, in tempi di crisi è difficile organizzare eventi costosi, ma i cittadini si sarebbero aspettati altro, e certamente finiranno per spostarsi nei Comuni limitrofi. A questo forse il vicesindaco non ha pensato, per i piccoli e i giovani nessuna iniziativa rilevante. Poteva coinvolgere di più le associazioni e il mondo giovanile. Sarà per il prossimo anno, visto che l’estate a Militello Rosmarino è già finita prima di cominciare.

Dalla stessa categoria