Cresce la preoccupazione a Santo Stefano di Camastra per i dati dei contagi da Covid 19. Nella Città delle Ceramiche infatti sono stati accertati 18 casi di positività e si attende l’esito di altri 10 tamponi. In totale potrebbero dunque essere 28 i contagiati e ci sono ben 98 persone in isolamento, con alcuni positivi in serie condizioni. E i numeri potrebbero essere anche più alti.

Durissimo il commento del Sindaco Francesco Re che ha sottolineato come molti soggetti nascondano il proprio stato di salute per svariati motivi. “Ieri siamo stati impegnati fino a tarda sera ad individuare e porre in isolamento una lunga lista di persone venute a contatto con soggetti positivi – afferma Re –. I Carabinieri, i Vigili urbani, la Polizia di Stato, la Guardia di Finanza, i volontari della Protezione Civile e quelli dei Vigili del Fuoco sono impegnati, notte e giorno, a far rispettare le regole, senza sconti per nessuno”.

“Nella giornata di ieri – prosegue il primo cittadino –, e fino a qualche ora fa, alcuni dei nostri casi positivi hanno dovuto fare più volte ricorso alle cure prima del personale medico dell’USCA e poi anche a quello del 118. Ad entrambi, a nome mio e di tutta la cittadinanza  torno nuovamente a rinnovare sentimenti di stima e di grande gratitudine. Molti dei casi positivi sono frutto del colpevole e omertoso silenzio a rendere note, al proprio medico curante, al personale sanitario locale o in estrema ratio anche al sindaco, le personali condizioni di salute correlate a sintomatologia Covid“.

“Per un irresponsabile senso di vergogna o peggio ancora per cinico calcolo personale – conclude amareggiato Re – si è messo a serio rischio la propria salute e quella delle persone, ignare, con cui si è venuti a contatto. Ci sono soggetti positivi che da giorni avevano sintomi e stavano zitti. Questo non è possibile tollerarlo, non deve assolutamente accadere! Nessuno di noi può permettersi e deve permettere che ciò accada. Adesso comunque è il momento di stare uniti e responsabilmente continuare a lavorare per uscire, presto e bene, da questa triste condizione. Sono certo che insieme, come sempre, ce la faremo. Forza Santo Stefano, forza stefanesi”.

Leggi anche:  Sant'Agata, eseguito ordine di carcerazione per un 49enne