Al Comune di Acquedolci è stato destinato un finanziamento di 2,4 milioni di euro destinato alla realizzazione di tre opere pubbliche. Il decreto del 23 febbraio 2021 del Dipartimento degli Affari Interni e territoriali ha permesso al paese dei Nebrodi di essere ammesso al finanziamento di tre opere nel contesto della messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico e, nello specifico, opere di messa in sicurezza con eliminazione del rischio idrogeologico del percorso arginale del torrente Inganno, con rimessa in ripristino degli argini; opere a protezione degli accessi all’insediamento costiero adiacenti la foce del torrente Furiano, con rimessa in ripristino degli argini e opere per il ripristino delle canalizzazioni idrauliche ed eliminazione dei relativi dissesti nel centro urbano.

L’assessore del Comune di Acquedolci, Pulvirenti

Il sindaco Alvaro Riolo ha ringraziato l’assessore Nicolina Pulvirenti (nella foto) per l’impegno profuso che ha portato il paese a beneficiare di opere strutturali di primissimo ordine.

“Oggi – afferma il primo cittadino – è un giorno importante per il nostro paese poiché possiamo dare una grande notizia a tutta la cittadinanza. Acquedolci è stata la sesta della Sicilia con tutte e tre le opere, per le quali avevamo concorso, approvate con finanziamento di 995.000€, 702.000€ e 775.990€ rispettivamente, per un totale di 2.472.990€ che ci consentiranno di risolvere grandi criticità che da sempre hanno attanagliato il nostro territorio. Il peggio è stato sempre scampato ma, in base alle tematiche di attuazione, potremo concretamente scongiurare pericoli che derivano da disagi idrogeologici.

“Sono orgoglioso dell’operato della mia squadra e faccio i complimenti al mio Assessore, la dott.ssa Nicolina Pulvirenti – prosegue il primo cittadino – che ha curato ogni passaggio, dal primo momento, con l’intercettazione del bando, senza perdere di vista l’obiettivo, operando in punta di piedi e con il suo genuino entusiasmo, con la speranza di portare a casa un traguardo così importante per l’amministrazione che rappresento, coadiuvata dall’impeccabile lavoro dell’Ingegnere Carmelo Di Mauro e dell’UTC. Vogliamo solo il meglio per Acquedolci e lavoriamo per costruire insieme e mai per distruggere. Ma non ci fermeremo qui e faremo ancora tanto per i nostri cittadini, senza sosta, senza avvertire fatica grazie all’amore per il paese, fino a compimento della legislatura.

“La gioia è immensa – commenta l’assessore Pulvirenti – perché è evidente che si tratta di un traguardo storico che segnerà un’epoca e sono orgogliosa per essermi intestardita nel seguire qualcosa che, magari, poteva sembrare utopistica ma che, invece, adesso potrà diventare realtà. La messa in sicurezza del territorio deve essere obiettivo centrale del vademecum esecutivo delle Amministrazioni e, anche come Assessore alla Protezione Civile, è una tematica che mi tocca da vicino e che mi riempie di orgoglio perché speravo di poter centrare, un giorno, un obiettivo così pregnante per il mio paese, al quale verrà dato slancio, lustro e prospettiva. Ringrazio il mio Sindaco che mi dà sempre estrema fiducia e sottoscrivo anche io la mia stima all’Ingegnere Carmelo Di Mauro che ha lavorato con me spalla a spalla. Acquedolci cresce”.