Tra i Comuni italiani che beneficeranno del finanziamento del Governo Nazionale di 210 milioni di euro, a sostegno delle attività produttive, c’è Santo Stefano di Camastra. All’amministrazione Comunale della Città delle Ceramiche infatti sono state assegnate risorse pari a 165.283 euro da spendere nel triennio 2020 -2022. Lo rende noto il sindaco Francesco Re in una nota.

Così come previsto dalle finalità del finanziamento le risorse assegnate verranno utilizzate per sostenere economicamente le piccole e medie imprese presenti nel proprio territorio, attraverso contributi a fondo perduto, per spese di gestione, sostegni alla ristrutturazione, ammodernamento, ampliamento, innovazione e contributo a fondo perduto per acquisto macchinari, impianti, arredi, attrezzature, opere murarie ed impiantistiche.

Beneficiarie delle azioni di sostegno economico sono le piccole e micro imprese presenti sul territorio anche attraverso una unità operativa, ovvero che intraprendano nuove attività economiche all’interno del nostro territorio comunale. La condizione essenziale e necessaria per le imprese per accedere ai benefici economici è che siano regolarmente costituite ed iscritte al registro delle imprese, non siano in stato di liquidazione o di fallimento, e non siano assoggettate a procedure fallimentari o di concordato preventivo.

Le azioni di sostegno potranno esclusivamente ricomprendere: erogazione di contributi a fondo perduto per spese di gestione; iniziative che agevolino la ristrutturazione, l’ammodernamento, l’ampliamento per innovazione di prodotto e di processo di attività artigianali e commerciali , incluse le innovazioni tecnologiche indotte dalla digitalizzazione dei processi di marketing on line e di vendita a distanza, attraverso l’attribuzione alle imprese di contributi in conto capitale ovvero l’erogazione di contributi a fondo perduto per l’acquisto di macchinari, impianti ,arredi e attrezzature varie, per investimenti immateriali, per opere murarie ed impiantistiche necessarie per l’istallazione ed il collegamento dei macchinari e dei nuovi impianti produttivi.

Leggi anche:  Covid, l’aeroporto di Palermo ottiene l’Airport Health Accreditation

“Queste risorse – commenta il primo cittadino – vanno ad aggiungersi a quelle stanziate, per le medesime finalità dal Governo Regionale e per il cui utilizzo saranno resi noti, a giorni, i correlati criteri. Pubblicheremo quanto prima l’avviso pubblico. Nella prossima settimana, completata la raccolta delle istanze, verranno assegnati i contributi per circa 160.000 euro, già precedentemente messi a disposizione di privati cittadini e di famiglie in condizioni di difficoltà”.