La strada provinciale 161 dell’Alcara si snoda con un percorso prevalentemente a mezza costa e quindi particolarmente soggetto a smottamenti e movimenti franosi delle scarpate laterali. Il tratto interessato dagli interventi di completamento ed ammodernamento è compreso tra i chilometri 12+500 e 14+000 che ricadono tra l’abitato di Militello Rosmarino e quello di Alcara Li Fusi.

La strada provinciale in argomento è soggetta, per il tratto in esame, a fenomeni di ruscellamento ed infiltrazione di acque meteoriche nel sottofondo stradale con la conseguente deformazione del piano viabile (dal km.13+200 ed al km.14+050), potenziale causa di innesco di fenomeni franosi.  Inoltre si riscontrano problemi in alcuni tratti di muri di sostegno che risultano deformati e non in grado di contrastare le sollecitazioni provenienti dalla carreggiata stradale (km.14+100; 13+300); Lo smaltimento delle acque meteoriche avviene con difficoltà, in quanto le cunette laterali non sono sufficienti per convogliare opportunamente verso i compluvi naturali esistenti; lo stato della protezione laterale è precaria in quanto è costituita da muratura in pietrame di altezza del tutto insufficiente o da barriere metalliche di sicurezza non adeguate, deformate e vetuste, condizione che rappresenta pericolo anche per i passanti, oltre che per i veicoli.

Il piano viabile in alcuni tratti si presenta in condizioni particolarmente deteriorate e non possiede più le condizioni di aderenza sufficienti a garantire il transito in sicurezza e sono presenti diffuse zone con avvallamenti. L’intervento progettuale prevede la realizzazione delle seguenti opere: muri in cemento armato al chilometro 13+200 e 14+050, muri di sostegno e di controripa ai chilometri 14+100 e 13+300 e cunette; sostituzione ed integrazione delle lame e degli elementi di barriera metallica deformati o mancanti; sostituzione ed integrazione della segnaletica verticale; rifacimento della segnaletica orizzontale; risagomatura e rifacimento di alcuni tratti del piano viabile deformato; demolizione dei parapetti in muratura e sostituzione degli stessi con barriera di sicurezza su cordolo.

Il costo complessivo dell’intervento è pari ad euro 1.094.900,00 di cui euro 833.519,07 per lavori a base d’asta ed euro 236.415,00 quali somme a disposizione dell’Amministrazione. La ditta vincitrice ha offerto un ribasso del 33,8786% per un importo contrattuale di euro 576.100,41 e complessivo post gara di euro 750.390,80. Il Responsabile Unico del Procedimento è l’ing. Anna Chiofalo, i progettisti sono l’ing. Antonino Sciutteri ed i geometri Antonino Letizia e Onofrio Trimarchi.

Leggi anche:  Covid, sindaci dei Nebrodi chiudono scuole fino al 31 gennaio