Alla Pro Mende vittoria e primato, alla Castelluccese solo gli applausi


Una Castelluccese costretta a rinunciare, anche per questa giornata, a pedine importanti del proprio scacchiere, subisce, al Comunale “G. Scirea” di Santa Lucia del Mela, la terza sconfitta stagionale, dopo una gara giocata alla pari con i padroni di casa della Pro Mende che, con i 3 punti ottenuti,  conquistano invece la vetta della classifica.

L’inizio di gara è davvero scoppiettante e al 3′ regala il primo sussulto di giornata: Rasà è lesto a raccogliere la respinta di Avarello e a porta vuota non riesce a centrare il bersaglio. Passa solo un minuto ed è la Castelluccese a rendersi pericolosa con Mazouf che non sfrutta al meglio l’assist di Rinaldi e da buona posizione calcia debolmente a lato. Al 7′ i padroni di casa passano in vantaggio: Rasà è bravo a scappare sul filo del fuorigioco e a tu per tu con Avarello non sbaglia. Passano 120″ e la Pro Mende raddoppia con Lanza che,  sulla respinta corta della retroguardia biancorossa, lascia partire un fendente che si insacca alla destra del giovane portiere Castelluccese. All’11’ i giallorossi padroni di casa vanno vicini al tris con Ruggeri che da calcio piazzato colpisce la traversa. La Castelluccese accusa il colpo ma è brava a non disunirsi e  al 18′  Mazouf,  servito ancora una volta in verticale da Rinaldi, impegna l’attento Bucca. Il duello si ripete un minuto dopo e questa volta ad avere la meglio è l’attaccante biancorosso che appoggia in rete la corta respinta dell’estremo difensore avversario, severamente impegnato dalla conclusione di Grillo. Dopo 20 minuti davvero spumeggianti, la partita vive una fase di stanca interrotta al 41′ dalla conclusione dal limite di Bartuccio che viene però respinta da Avarello.
Si va al riposo sul 2 a 1 per la Pro Mende.

Ad inizio ripresa è subito Salerno a rendersi pericoloso con un calcio di punizione dal limite che sfiora l’incrocio dei pali. Il secondo tempo, comunque piacevolissimo, regala meno emozioni del primo. La Castelluccese prova a rimettere la gara sui binari della parità e al 70′ è bravo Grillo a saltare un paio di uomini sulla sinistra e a servire Salerno che, dopo aver difeso bene palla, scarica per l’accorrente Platia che da buona posizione calcia a lato. All’84’ è invece la Pro Mende a rendersi pericolosa: Pandolfo semina due avversari sull’out sinistro e mette in mezzo per Mastroieni che spara alto. Nei minuti finali la Castelluccese prova il forcing alla ricerca del goal del pari ma la difesa giallorossa fa buona guardia regalando solo qualche punizione dalla trequarti e qualche tiro dalla bandierina. Al fischio finale grande soddisfazione per i padroni di casa per un primato in classifica inaspettato ad inizio stagione e tantissimo rammarico per la Castelluccese che lascia il “G. Scirea” con la consapevolezza di aver fatto un’ottima gara, con i complimenti degli avversari e del pubblico presente e con, purtroppo, ancora lo 0 nella casella punti conquistati fuori casa.

PRO MENDE: Bucca, Rotella, Pandolfo, Di Stefano, Mazzu, Lanza (78′ Genovese), Bartuccio (92′ Giunta), Biondo, Rasà (64′ Mastoieni), Pagano (53’Salvo), Ruggeri (71′ Aloe); La Rosa, Salvo, Lo Presti, Santamaria.

CASTELLUCCESE: Avarello, Macaluso, Platia, Barberi, Solaro (83′ Biundo), Principato, Salerno, Mazouf, Flauto (93′ Cipolla), Rinaldi, Grillo (90′ Milia); Randazzo, Merlino, Oieni, Tita, Franco.

MARCATORI: Rasà (7′), Lanza (9′), Mazouf (19′).

Dalla stessa categoria