Area archeologica di Tindari e Militello Rosmarino: fondi per oltre 2,6 milioni


L’Area Archeologica di Tindari e Militello Rosmarino hanno ottenuto dei finanziamenti per oltre 2,6 milioni di euro. Per la valorizzazione turistica dell’area archeologica di Tindari stanziati oltre 1,7 milioni di euro e quello denominato “Paese Nebrodi Golf” di Militello Rosmarino, per un importo di 900 mila euro.

A renderlo noto è la parlamentare di Forza Italia Bernardette Grasso: “grazie alle risorse dei fondi POC, che da Assessore ho portato in dote dalla scorsa Legislatura – tramite un emendamento firmato insieme agli on.li Falcone e Formica – anche diversi progetti in ambito culturale – dopo quelli sulla mobilità – potranno essere finanziati”.

Tali progetti si aggiungono a quelli già approvati per i Comuni di Ficarra (riqualificazione del centro storico), Capizzi (recupero area Castello aragonese), Alcara Li Fusi (paese nebrodi golf), Santo Stefano di Camastra (area adiacente Palazzo Armao), Tusa e Frazzanò (Monastero S. Filippo di Fragalà).

“A breve – conclude la Grasso – saranno finanziati anche i progetti per il consolidamento della Torre saracena di Sant’Angelo di Brolo e quello per il recupero del Castello colonna di Cesarò. Si tratta di un iter procedurale che ho seguito in prima persona con dedizione e passione, per scongiurare il disimpegno delle somme, in attesa che i Comuni aggiornassero i progetti. Il mio impegno lo dimostro con il lavoro che produce risultati concreti. Sempre per amore del territorio”.

Dalla stessa categoria