Capo d’Orlando, al via gara per completamento della fognatura di Scafa


Al via la gara d’appalto del secondo lotto di completamento della rete fognaria Scafa, a Capo d’Orlando. Lavori lungamente attesi e che sono stati finanziati con 2 milioni e 500mila euro dal cosiddetto “Patto per il Sud” del 2016.

In particolare, l’intervento riguarderà l’impianto fognario a servizio degli edifici delle zone di Scafa, Marcaudo e Livari. La procedura di appalto, con la modalità della gara aperta, sarà gestita mediante la piattaforma telematica MyAsmecomm, realizzata dalla Centrale di Committenza Asmel Consortile Scarl alla quale aderisce il Comune di Capo d’Orlando.

L’avviso di gara sarà pubblicato la prossima settimana sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana e le offerte alle quali farà seguito la relativa aggiudicazione grazie alle norme in deroga sull’inversione procedimentale, su un importo a base di gara di 1 milione 951mila euro, saranno definite entro la fine di settembre.

“Sono particolarmente felice di consegnare alle comunità interessate questo risultato prima della conclusione del mio mandato – afferma il Sindaco Franco Ingrillì -. E’ un esempio concreto di progettualità che giunge al traguardo: era un punto centrale del mio programma elettorale e adesso, finalmente, possiamo dire di aver raggiunto un obiettivo inseguito da almeno 25 anni. Si tratta di un’opera essenziale per migliorare la qualità della vita della nostra comunità, attesa davvero da troppo tempo dai residenti di Scafa, Marcaudo e Livari”.

Per il progetto di completamento della rete fognante di Scafa Responsabile Unico del Procedimento è l’architetto Mario Sidoti Migliore, responsabile dell’area Lavori Pubblici del Comune di Capo d’Orlando.

Dalla stessa categoria