Capo d’Orlando, al via la gara per l’adeguamento del depuratore


È stata pubblicata la procedura di gara dei lavori di affidamento per l’adeguamento del depuratore di Capo d’Orlando. L’intervento, di competenza del Commissario per la Depurazione, prevede l’adeguamento dell’esistente e il potenziamento dell’impianto di depurazione sito in località Tavola Grande e il rifacimento della condotta sottomarina dell’impianto di depurazione a servizio del Comune di Capo d’Orlando. L’importo dei lavori a base d’asta è di circa nove milioni e trecentomila euro e l’affidamento di questi interventi sarà seguita dalla centrale di committenza Invitalia.

La soddisfazione della sottosegretaria Barbara Florida e della deputata Antonella Papiro (M5S)

“Rispetto all’originario costo previsto dalla delibera CIPE del 2012 è stato necessario implementare massicciamente le risorse finanziare, attraverso i fondi messi a disposizione dal Ministero della Transizione Ecologica, allo scopo di assicurare il completo potenziamento dell’impianto e il rifacimento della condotta sottomarina. Oggi, con la pubblicazione della gara per l’adeguamento del depuratore di Capo D’Orlando, siamo ormai prossimi all’avvio di questi tanto attesi lavori che risolveranno un annoso problema ambientale che si trascina da troppo tempo. Abbiamo seguito con attenzione l’evolversi della questione relativa all’impianto che sorge a Tavola Grande, sollecitando più volte gli organi competenti affinché potesse risolversi questa situazione nel più breve tempo possibile. Oggi si compie un passo avanti decisivo per la tutela del nostro territorio”.

Il commento del sindaco di Capo d’Orlando Franco Ingrillì

Un risultato importante che è la conclusione di sei lunghi anni di lavoro continuo dei nostri Uffici e di viaggi presso la Sogesid. Abbiamo preso in mano questo progetto con una base di finanziamento di € 1.100.000 circa, che prevedeva modesti interventi.Con fatica, supportando con concrete motivazioni la nostra richiesta, siamo riusciti a realizzare un progetto che comprende la risistemazione di tutto l’impianto depurativo, che verrà ampliato per garantire la funzionalità per un bacino di utenti fino a 30.000 abitanti, nonchè inserendo una nuova condotta sottomarina. E’ giusto ringraziare tutti gli attori che ci hanno accompagnato in questo iter, a partire dallo staff della SOGESID e dai progettisti, nonché la componente politica regionale e nazionale che ci ha supportato.Ritengo che questa sia sicuramente l’opera piu’ importante dell’ultimo decennio per il nostro paese e sono orgoglioso che sia stata progettata, finanziata e realizzata durante la mia Sindacatura.

La nota di Legambiente Nebrodi

Crediamo che oggi sia una data storica per il Comune di Capo d’Orlando e per i Comuni costieri, confinanti e non. Più che meritoria, direi determinante, l’instancabile attività svolta dal Sub Commissario alla Depurazione Ingegnere Riccardo Costanza, alla Senatrice Barbara Floridia ed un po’ anche a noi.

Dalla stessa categoria