Caravaggio 107, il docufilm del mistrettese Antonio Turco approda in Cina


Il lavoro del regista mistrettese Antonio Turco è stato selezionato al Movie Zone Short Film Festival, in Cina. Il docufilm, Caravaggio 107, già presentato al Social World Film Festival, al Foggia Film Festivalvincitore a Modena viaemilia docfest, sarà disponibile sulla piattaforma del Festival esclusivamente ad utenti dello Stato cinese.

L’ultimo lavoro del regista di Mistretta, prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia sede Abruzzo, è un viaggio all’interno dell’occupazione più grande d’Italia, prossima in lista ad essere sgomberata. 

Le due palazzine, in via Caravaggio 107 in Roma, costituiscono il complesso che ospitava l’Assessorato alla Casa della Regione Lazio fino al 2013. 

Antonio Turco durante le riprese

Anna e Rosa, protagoniste del reportage, ci accompagnano a scoprire la vita quotidiana, le battaglie e le paure che vivono i quasi 400 occupanti in attesa dello sgombero.

“La prima cosa che mi ha colpito è stato il brusio di varietà di lingue diverse che proveniva dalle vetrate a specchio che, guardando le più alte, quasi come un effetto ottico non riesci a distinguerle con il cielo. L’indomani, proprio lì dentro, scoprirò che lì non esiste il concetto di confine”.

É anche la prima impressione cha ha avuto Anna quando ha iniziato a vivere qui quasi sei anni fa. “Lei è la prima persona che conosco qui dopo giorni di sopralluoghi. Non è stato facile entrare in relazione con questa realtà infatti, una scelta vincente è stata quella di aver scelto l’attrezzatura più compatta a mia disposizione”.

Dalla stessa categoria