Caronia, nuove analisi su fontane e pozzi del Comune


Il Comune di Caronia ha pubblicato una determina, firmata dal responsabile dell’Area tecnica dell’Ente, l’ing. Alfredo Lentini, in cui si affida il servizio di analisi relative alle verifiche microbiologiche delle acque del mare antistante via Cristoforo Colombo e delle principali fontane pubbliche e pozzi nel Comune. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Cuffari, ha impegnato la somma di 1.952,00 euro, ed ha dato l’incarico alla Ditta Ter.a Consulting, che ha sede ad Agrigento.

Le analisi delle acque dei pozzi Mandarano e Sgrò, attivati per sopperire alla carenza idrica, con le analisi delle acque delle principali fontane e delle acque del mare antistante via Cristoforo Colombo, si sono rese necessarie per salvaguardare la salute dei cittadini ed evitare gravi inconvenienti igienico sanitari.

La presidente del Consiglio Comunale, Antonietta Agostino, da noi contattata telefonicamente, dichiara: “È per noi prioritario effettuare una serie di controlli sull’acqua distribuita, per verificare la sua conformità ai requisiti di potabilità. L’acqua ad uso potabile viene valutata secondo il D.Lgs 31/2001 e s.m.i. che stabilisce i punti di prelievo, i parametri da determinare e i limiti di qualità delle acque. Pertanto, è importante verificare che le acque destinate al consumo umano soddisfino i requisiti di legge“.

Un mese fa la Giunta comunale emanò un’ordinanza (la n.59 del 21 giugno 2022) che revocava le precedenti ordinanze in cui si faceva “divieto di utilizzo per usi umani dell’acqua erogata da civico acquedotto”. Adesso però l’Ente vuole effettuare controlli sempre più specifici per tentare di risolvere il problema della carenza idrica che danni ormai arreca disagi ai caronesi.

Dalla stessa categoria