Castel di Lucio, al via con la vaccinazione di comunità


Come da programma è iniziata puntuale, anche a Castel di Lucio, la somministrazione dei vaccini anti Covid pianificata proprio per oggi, sabato 3 aprile, prevista dall’accordo siglato tra Assessorato alla Salute della Regione Siciliana e la Conferenza episcopale siciliana che prevede l’attuazione di una campagna di vaccinazione in 500 parrocchie dell’Isola.

Il target di riferimento è quello dei cittadini di età compresa fra i 69 ed i 79 anni ai quali, nelle condizioni previste dall’autorizzazione degli enti regolatori, è destinato il vaccino AstraZeneca. La seduta vaccinale è iniziata intorno alle 9 nei locali della Guardia medica di Castel di Lucio,  in possesso dei requisiti previsti dalle linee guida per i centri vaccinali dell’Istituto Superiore di Sanità, e sarà effettuata con la collaborazione dei volontari della Croce Rossa.

70 sono le dosi di vaccino che verranno somministrate ad altrettanti soggetti, qualcuno proveniente anche dalle parrocchie di Pettineo e Castel di Tusa, nella speranza che attraverso il contrasto al virus sia possibile al più presto riprendere innanzitutto le attività produttive e lavorative e non di meno la socializzazione tra le persone, dai più piccoli, alle persone con disabilità fino agli anziani

A supportare le attività il primo cittadino di Castel di Lucio, Pippo Nobile, l’associazione Lions Club Mistretta Nebrodi e il prete della comunità castelluccese, padre Carmelo Lipari ed il locale gruppo dei volontari del N.O.I.S.

Dalla stessa categoria