Castel di Lucio, si perdono nelle campagne: ritrovati quattro turisti catanesi


Lieto fine per quattro turisti di Catania che questa mattina, intorno alle 13:30, si sono persi nelle campagne nei dintorni di Castel di Lucio mentre facevano rientro verso casa, dopo aver visitato il labirinto di Arianna, l’opera di Italo Lanfredini inserita nel prestigioso museo all’aperto di Fiumara D’Arte.

Il labirinto di Arianna, l’opera di Italo Lanfredini inserita nel prestigioso museo all’aperto di Fiumara D’Arte.

A bordo della loro Toyota Yaris, i giovani, sulla via del ritorno, hanno imboccato la strada sbagliata andando in tutt’altra direzione rispetto alla Strada Statale 113 che gli stessi erano intenzionati a raggiungere. I quattro sono finiti in una strada di campagna sterrata senza via d’uscita, e percorrendola quasi tutta, sono sino a valle, smarrendosi.

A dare l’allarme sono stati loro stessi chiamando il distaccamento Forestale di Mistretta dal quale è partita una pattuglia al comando dell’Ispettore Superiore, Nello Giordano, che tra mille difficoltà, e con l’aiuto di un volontario della Protezione Civile locale, seguendo le indicazioni dei malcapitati, dopo circa tre ore di ricerca, intorno alle 16:30, è riuscita ad individuare l’auto.

Non è la prima volta che turisti, provenienti dal labirinto di Arianna, si smarriscono nella medesima area e sempre, guarda caso, sulla via di ritorno. Questo a causa del fatto che la segnaletica, che dal patrimonio culturale dovrebbe consentire ai visitatori di raggiungere agevolmente la SP 176, che da Castel di Lucio porta alla Strada Statale, è, senza alcun dubbio, carente.

Dalla stessa categoria