Castelluccese all’ultimo respiro: salvezza ad un passo


Dopo un lunghissimo periodo tormentato dal covid, dagli infortuni e dalle inevitabili difficoltà a giocare continui turni infrasettimanali, la Castelluccese, presentatasi anche a Sinagra incerottata ed in piena emergenza, interrompe la serie negativa di sconfitte, facendo uno scatto, forse decisivo, verso il traguardo salvezza. La gara contro il Sinagra, costretto a vincere per cercare di evitare l’appendice pericolosissima dei play-out, è stata equilibrata, combattuta ma nonostante la pesante posta in palio, correttissima.

Meglio la Castelluccese nella prima frazione di gara anche se la prima occasione di giornata passa dai piedi di Gullà che al 5′ calcia a lato un diagonale di destro. La Castelluccese si fa vedere al 7′: azione combinata Scarpinato- Salerno, il capitano biancorosso da sinistra centra per Solaro che di testa spedisce di poco alto. Al 9′ ancora Gullà pericoloso su calcio di punizione dalla distanza, Franco in tuffo si rifugia in angolo.  Al 12′, sull’altro fronte,  è Salerno a liberarsi in area e a calciare mancando però il bersaglio grosso. Al 41′ è ancora la Castelluccese a rendersi pericolosa, ma Scarpinato dopo un’azione ben congeniata non trova il tempo per girare in  porta. Nella seconda frazione di gara partono forte i padroni di casa e al 48′, sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Gaudio, provvidenziale l’intervento di Madonia  a pochi centimetri dalla linea di porta. La spinta dei padroni di casa viene premiata al 60′ quando Gullà in velocità brucia Oieni e batte  Franco con un diagonale di sinistro. La Castelluccese accusa il colpo e fatica a creare pericoli dalle parti di Bonfiglio anche se con il passare dei minuti alza il baricentro costringendo il Sinagra nella propria metà campo. Al 75′ l’episodio che porta la Castelluccese al pari. Salerno si butta su un pallone apparentemente innocuo sorprendendo l’estremo difensore avversario che lo stende in area di rigore, dagli 11 metri il capitano biancorosso mette a segno la 19^ rete in campionato. Il Sinagra non sembra più in grado di reagire e all’80’ Salerno sull’imbucata di Solaro potrebbe addirittura raddoppiare ma conclude debolmente. Al 90′, quando la partita sembra indirizzata sui binari della parità, un indomito Salerno riceve palla sulla sinistra, si libera del diretto avversario e lascia partire un tiro cross sul quale interviene Scarpinato in spaccata per la rete che regala una vittoria pesantissima che proietta la Castelluccese a più 10 dalla zona play-out.

Sinagra – Castelluccese 1-2

SINAGRA: Bonfiglio, Saccà (73′ Tranchita), Natalotto, Pizzo (90′ Fogliani J.), Siragusano, Gaudio, Gullà, Fogliani T., Giuppa, Liuzzo (82′ Ratto), Mangano; Calamunci, Giglia, Lo Presti.

CASTELLUCCESE: Franco, Oieni, Barberi, Flauto, Madonia, Molinaro, Salerno, Solaro, Milia, Arena ( 63′ Grillo), Scarpinato; Avarello, Macaluso, Alercia, Di Francesca, Cipolla.

MARCATORI: Gullà (60′), Salerno (75′ rig.), Scarpinato (90′).

Dalla stessa categoria