Dopo le ultime tre vittorie consecutive, la Castelluccese chiude il girone di andata pareggiando 1 a 1 contro un ostico Sinagra, protagonista di una prima parte di stagione di ottimo livello.

La prima mezz’ora di gioco, su un terreno di gioco reso pesante dalla copiosa pioggia caduta in mattinata, regala pochissime emozioni e la prima occasione degna di nota è di marca sinagrese e porta la firma di Fazio che al 5′, su calcio d’angolo battuto da Fogliani, manca di poco il bersaglio grosso. Sinagra ancora pericoloso al 20′: delizioso il servizio di Liuzzo per Fazio che trova davanti a se un monumentale Bologna a sbarrargli la strada. La Castelluccese si fa vedere per la prima volta dalle parti di Inferrera al 25′ con Salerno che scodella in area, su calcio piazzato, un pallone sul quale Di Giovanni arriva con un pizzico di ritardo. Al 27′ gli ospiti passano: è Liuzzo da distanza siderale a sorprendere Bologna. Il goal subìto sveglia dal torpore i biancorossi è al 29′ solo un intervento miracoloso di Inferrera nega la gioia del goal a Salerno. Due minuti dopo è Allò dal limite a scaldare i guantoni dell’estremo difensore ospite. Al 35′ arriva la rete del pareggio: Milia si districa bene sulla destra e mette in mezzo un pallone che, dopo essere stato deviato da Salerno, arriva a Scarpinato che da pochi passi mette a segno la sua quarta rete in tre partite con la maglia biancorossa.

Si va al riposo sull’1 a 1. Nella seconda frazione di gioco la Castelluccese prova a fare la gara e in più di una circostanza la retroguardia sinagrese è messa alle corde. Al 59′ è Milia a scappare in velocità sulla destra e a servire Salerno che di destro costringe alla presa in tuffo Inferrera; al 74′ è Rinaldi a sfiorare la rete con un destro dal limite; all’81’, dopo un’azione tambureggiante è Salerno a concludere da pochi passi verso la porta avversaria trovando sulla traiettoria la sfortunata respinta di Scarpinato e allo scadere è Milia a trovare la coordinazione giusta per calciare al volo un pallone che probabilmente senza la deviazione fortuita di un difensore avversario sarebbe finito sotto il sette della porta difesa da Inferrera. Per contro il Sinagra, costretto ad agire per tutta la ripresa in contropiede, riesce solo al 76′ con Fimognari a rendersi pericoloso con una conclusione dai 16 metri che costringe Bologna ad un intervento in due tempi.

Con questo pareggio il Sinagra chiude il girone di andata al 5° posto, mentre la Castelluccese, grazie soprattutto ai 10 punti nelle ultime 4 gare si assesta al 10° posto in classifica a +7 dalla zona play-out e con il grosso rammarico per i 3 punti persi a tavolino contro il Rocca che avrebbero consentito ai biancorossi una posizione di classifica sorprendente e molto più tranquilla.

CASTELLUCCESE: Bologna, Gatto (73′ Uwa), Allò, Viglianti, Cannizzaro, Di Giovanni, Salerno, Solaro, Milia, Rinaldi, Scarpinato, Franco, Randazzo, Cipolla, Di Francesca, Grillo, Sciortino.

SINAGRA: Inferrera, Fimognari, Spinella (63′ Radici), Saccà, Pizzo, Liuzzo, Fazio (89′ Monastra), Fogliani (78′ Natalotto A.), Bonfiglio, Tranchita, Mangano; Calamunci, Natalotto F., Bucale, Lo Presti, Cordima.

MARCATORI: Liuzzo(27′), Scarpinato(35′).