Cimitero Sant’Agata: la posizione dei consiglieri Sanna, Alascia e Franchina


Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa dei consiglieri Salvatore Sanna, Francesca Alascia e Rosa Maria Franchina del gruppo “Un’altra Sant’Agata” che commentano la seduta del Consiglio comunale, svoltosi ieri al Castello Gallego.

“Noi consiglieri comunali prendiamo atto delle petizioni popolari, che rappresentano chiaramente la volontà dei cittadini di “non privatizzare”, il cimitero comunale, affinché resti “un bene pubblico“, gestito dall’Ente. Ci impegniamo sin da ora a vagliare tutte le soluzioni possibili per ovviare le criticità lamentate, ossia la carenza cronica di loculi, che si protrae da diversi anni, costringendo le famiglie dei defunti a chiedere “ospitalità” per i propri cari , Temporaneamente nelle cappelle private, a ridare dignità e decoro al sepolcreto, nella parte cosiddetta vecchia, esclusa dal project financing presentato. A tale scopo siamo pronti ad organizzare un tavolo tecnico, con esperti, cittadini ed operatori del settore, affinché ogni soluzione possibile sia analizzata allo scopo di superare qualsiasi ostacolo alla sepoltura delle persone defunte.

È necessario comprendere che non è possibile che ci siano morti di serie A, e di serie B, che a causa dell’eccessivo costo dei loculi siano costretti ad emigrare nei cimiteri dei paesi viciniori. Non è possibile che le persone lamentino la mancanza persino dell’acqua e che benefattori si facciano carico di fornire il prezioso liquido che consenta di sistemare i fiori nei loculi e nelle cappelle private. Visto il dilatarsi dei tempi e il perdurare della carenza cronica dei loculi all’interno del sepolcreto di Sant’Agata Militello si invita pertanto codesta amministrazione, nella persona dell’assessore competente, a predisporre le procedure necessarie per la realizzazione di 200 loculi, che sicuramente saranno nel breve tempo quasi tutti occupati da chi aspetta da tempo la costruzione di nuovi siti per collocare i defunti.

ll cimitero è un bene comune che deve essere valorizzato, si auspica che venga dato decoro e dignità Sia al cimitero antico che non è stato incluso nel project financing presentato, che a quello nuovo, che sia sistemato e ripulito l’ingresso, le scalinate e ripristinata tutta la parte fatiscente. Con l’auspicio che le nostre richieste trovino accoglimento da parte di questa amministrazione siamo a fianco di tutti i cittadini santagatesi che hanno apposto la loro firma pertanto esprimiamo voto favorevole alle petizioni popolari, espressione di democrazia e partecipazione all’azione amministrativa di questo paese.

Dalla stessa categoria