S.Agata, una tripletta di Cicirello affonda il Castrovillari


Il Città di S.Agata supera il Castrovillari con una prima frazione spettacolare in cui i ragazzi di Vanzetto oltre ai tre gol hanno costruito diverse altre nitide opportunità da rete. Nella ripresa, nonostante il gol degli ospiti messo a segno da Cosenza su rigore, i biancoazzurri hanno controllato il possibile ritorno dell’avversario andando anche alla ricerca del 4’ gol.

Pronti via e la sgasata di Morleo sulla destra crea problemi alla retroguardia ospite, risulta provvidenziale l’intervento di Mirabelli. Tre minuti più tardi ci prova Calafiore dalla distanza, il pallone esce di poco. Al 9’ meritatamente i bianco azzurri passano. Dopo un doppio intervento del portiere Caruso il pallone perviene a Calafiore che lascia partire un tiro cross sul quale Cicirello ben posizionato senza difficoltà trova la deviazione vincente. Due minuti dopo Bonfiglio si gira bene in area, ma trova la porta sbarrata da Caruso che devia in corner. Al 13’ gran giocata di Squillace che dal fondo scarica per l’accorrente Scolaro che da buona posizione spara alto. Il Sant’Agata continua a regalare pregiate trame di gioco e meritatamente al 21’ raddoppio. Morleo supera il diretto avversario e pesca in area Cicirello che ti testa non lascia scampo al portiere. Il Sant’Agata non è ancora sazio ed al 29’ l’indiavolato Cicirello dal limite calcia fuori di poco. Il capitano santagatese non ha però neppure il tempo di rammaricarsi perché al 31’ raccogliendo una carambola fa tris con un bel tiro a giro. Il Castrovillari per la prima volta si fa vedere al 35’ quando Asllani chiama all’intervento Curtosi. Al 43’ lo stesso giocatore ci prova dal limite, il pallone finisce sul fondo. Poco prima del riposo, ancora Castrovillari pericoloso, questa volta con il tiro di Longo respinto da Curtosi.

Ad inizio ripresa la squadra di mister Pugliese accorcia le distanze con Cosenza che trasforma un penalty concesso per fallo di Demoleon su Dorato. Il gol da maggior vigore agli ospiti, che riescono ad alzare il baricentro del proprio gioco, ma rischiano al 52’ quando solo uno strepitoso intervento di Caruso nega la gioia del gol ad un bel colpo di testa di Calafiore. Al 60’ il Sant’Agata trova il poker con la conclusione di Morleo deviata in maniera fortuita da Vitale che però era in posizione irregolare e la rete viene giustamente annullata. Il Castrovillari opera il massimo sforzo, ma il Sant’Agata regge bene l’urto. All’81’ una deviazione del neo entrato Bonofiglio scheggia la traversa. Su ribaltamento di fronte Iania dopo un rapido uno due con Vitale si presenta a tu per tu con Caruso ma calcia sul fondo. L’ultimo spunto di cronaca il match la regala al 92’ con la conclusione di Moi che termina alta non di molto.

Sant’Agata-Castrovillari 3-1: 9′,22′,32′ Cicirello-48′ Rig. Cosenza.

IL TABELLINO:

SANT’AGATA (3-4-2-1): Curtosi; Casella, Demoleon, Napoli; Squillace, Calafiore, Scolaro; Vitale, Bonfiglio(70′ Iania); Cicirello(83′ D’Aleo). A disp.: Quartarone, Mazzamuto, Raspaolo, Monteiro, Duli, Carrà, Maesano. All.: Vanzetto.

CASTROVILLARI (4-3-3): L. Caruso; Brignola, Mirabelli, Aceto, Moi; Cosenza, Caruso(70′ Bonofiglio), Asllani; Longo, Dorato, Trovato. A disp.: Golia, Visciglia, Loricchio, Pittari. All.: Pugliese.

ARBITRO: Mirri di Savona (Cozzuto-Ciannarella).

MARCATORI: 9′, 22′ e 32′ Cicirello, 48′ Rig. Cosenza

NOTE:Ammoniti: Napoli.

Dalla stessa categoria