“Inutile pensare oggi a ciò che poteva essere e non è stato…”. Esordisce così il Direttore Sportivo del Città di Sant’Agata, Ettore Meli, che ieri sera è intervenuto sul canale ufficiale della Società nel consueto appuntamento con Discutiamola.

Commentando le ultime prestazioni della squadra, questa la sua analisi: “Gli ultimi risultati non sono in linea con le aspettative che avevamo, ma questo è il calcio e dobbiamo accettare il verdetto del campo. Allo stesso tempo però dobbiamo rimboccarci le maniche e ripartire già dal prossimo match interno con il San Luca”.

Su cosa sia accaduto alla squadra nelle ultime uscite, questa l’idea del Direttore: “Non credo che ci sia un problema fisico, ma di testa. In questo campionato non esistono partite facili e testimonianza ne è la gara di domenica con il Roccella che nonostante schierasse 10 juniores ci ha reso la vita difficilissima. Inoltre penso non sia una questione di singoli noi non abbiamo in rosa Messi o Ronaldo che possono fare la differenza da soli, i risultati positivi li abbiamo ottenuti grazie al gruppo ed allo stesso tempo le sconfitte sono da attribuire a tutti, non ci sono capri espiatori”.

Le ultime battute del Direttore, sono più una sorta di appello: “Nonostante gli ultimi risultati avversi sono convinto che siamo ancora padroni del nostro destino. Spero che questa sosta ci aiuti a ritrovare lo spirito giusto ma soprattutto la consapevolezza nei nostri mezzi che ci ha consentito di ottenere buoni risultati. Chiedo a tutti di restare vicini ai ragazzi di essere fiduciosi e non farci prendere dallo sconforto e dal pessimismo”.

Leggi anche:  Alla Targa Florio la Nebrosport fa i conti con la sfortuna