Comune di Mistretta, Prefettura invia Ganci come sovraordinato


Con decreto di assegnazione temporanea, emesso dalla Prefettura di Messina, il Dott. Castrense Ganci, funzionario di Polizia Municipale presso il Comune di Monreale, è stato assegnato al Comune di Mistretta in posizione di sovraordinazione presso l’ente amastratino.

A partire da oggi Ganci darà sostegno all’attività connessa alla legalità del comune, in particolare si occuperà di controllare le attività di polizia municipale facendo direttamente riferimento alla Prefettura di Messina, dalla quale dipenderà anche dal punto di vista economico.

La nomina del nuovo sovraordinato arriva a seguito di una richiesta presentata al Ministero dal sindaco della Città di Mistretta, Tatà Sanzarello, in virtù di quanto previsto dall’ex art. 145, comma 1 del D.Lgs. n. 267/2000 il quale prevede che nei casi di scioglimento dei consigli comunali e provinciali, conseguenti a fenomeni di condizionamento di tipo mafioso, per tutelare l’interesse specifico dello Stato al corretto e regolare funzionamento dell’ente locale e, quindi, a garantire lo svolgimento delle funzioni amministrative e dei servizi libero da fenomeni di infiltrazioni della criminalità, può essere disposta un’assegnazione in via temporanea di personale, in posizione di comando o distacco, appartenente ad amministrazioni ed enti pubblici, previa intesa con gli stessi.

ll comune di Mistretta era stato sciolto per mafia a marzo del 2019 e dopo due anni di commissariamento, nell’ottobre del 2021, si è insediata la nuova amministrazione guidata dal sindaco Tatà Sanzarello che adesso potrà avvalersi dell’esperienza del dott. Castrenze per sei mesi, rinnovabili di volta in volta, per lo stesso periodo, fino alla fine del quinquennio amministrativo. Ganci svolgerà il suo ruolo di sovraordinato a Mistretta per due giorni la settimana, mentre per gli altri quattro giorni continuerà a svolgere servizio presso l’area Tributi del Comune di Monreale, dove si sta occupando di censire il vasto patrimonio immobiliare dell’ente, con particolare riferimento ai beni ceduti al comune dall’agenzia dei beni confiscati alla mafia.

Ma chi è Castrense Ganci?

Ci siamo procurati il curriculum del nuovo sovraordinato e le informazioni contenute le mettiamo a disposizione di coloro vogliono saperne di più.   

Nato a Monreale il 7 maggio del 1957, è sposato e padre di due figli. Ha l’hobby della lettura e del tiro con l’arco. Ha intrapreso la carriera nella Polizia Municipale nel 1982, vincitore di concorso pubblico a seguito del quale ricopre il ruolo di Gente a Monreale. In precedenza, era stato Allievo Ufficiale di Complemento al 100 Corso presso la scuola di Artiglieria di Bracciano e, nel 1981,  presso l’ Esercito Italiano è stato Ufficiale di Complemento con il ruolo di Sotto Tenente presso l’8° Gruppo Pasubio, Caserma Monte Cimone di Banne (TS).

Ha conseguito la Laurea Magistrale  in Giurisprudenza presso l’Università  Telematica “PEGASO” di Napoli,  la laurea in “Tecnico di Laboratorio Biomedico” presso l’Università degli Studi di Palermo e la laurea Tecnico Prevenzione e Sicurezza Luoghi di  Lavoro” presso l’Università degli Studi di Palermo. Ha altresì conseguito Attestato di Perfezionamento in Polizia Giudiziaria presso l’Università di Palermo,  il Master di 2° livello in “Security and Intelligence. Analisi e Gestione” presso l’Università Telematica “PEGASO, MASTER di II Livello “STRATEGIE ORGANIZZATIVE E d’INNOVAZIONE NELLA. P.A.” e Master di II Livello “Processo Penale”presso il’Università  Telematica “PEGASO. Ha frequentato, previa selezione per titoli, nei mesi maggio – giugno 2016, il 1° Corso di Formazione ANCI per Dirigenti di Polizia Locale ed ha conseguito l’Iscrizione all’Elenco Nazionale ANCI degli aspiranti Dirigenti Polizia Municipale per Comuni al di sopra 150.000 abitanti.

Ha partecipato al corso di perfezionamento in analisi e ricostruzione degli incidenti stradali organizzato dal Dipartimento di Scienze Sanitarie Applicate e Psicocomportamentali dell’Università degli Studi di Pavia, presso l’ITIS “E. Fermi” di Giarre, conseguendo la valutazione di ottimo all’esame finale. Vari gli incarichi di comando e consulenza retti. Tra il 2004 e il 2018 è stato al comando del Corpo di Polizia Municipale a Monreale, Pantelleria, San Cipirello, Patti, Mistretta, Castellammare del Golfo. Nel 2001, per due mesi, è stato Consulente Esterno Tecnico Professionale del Comune di Alimena. Tra il 2012 e il 2013 è stato Consulente Esterno del Sindaco a Partinico su Programmazione, Statistiche e Progetti. A Castrofilippo, in provincia di Agrigento, è stato Sovraordinato Area Polizia Municipale tra il 2011 e il 2013. Stesso incarico ricoperto a Polizzi Generosa tra il 2013 e il 2014. Nel 2015 è stato Esperto di Polizia Municipale a Oliveri.

Negli anni di esercizio è stato Dirigente Comandante Polizia Municipale; Funzionario Responsabile di Servizio; Funzionario Responsabile Polizia Giudiziaria; Funzionario Responsabile del  SERVIZIO Vigilanza e Controllo del Territorio – Polizia Edilizia e Ambientale; Funzionario Responsabile di  Responsabile Protezione Civile; Funzionario con  Responsabilità Organizzative, Coordinative E Controllo Stradale; Funzionario Responsabile di Polizia Annonaria ed Informativa. Ha conseguito il brevetto di lancio, il 16.11.2003, al XXX Corso Paracadutisti organizzato dalla sezione A.N.P.d’I (Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia) di Palermo.

È insignito di varie decorazioni tra cui: medaglia d’oro (peso gr. 36 e conio del 1961 in occasione del “100° della Fondazione della. Cassa di Risparmio, (n.d.r.) quale “segno di apprezzamento per la cattura di un rapinatore ed il recupero della intera refurtiva; nota di segnalazione per il “comportamento zelante e la prontezza professionale evidenziata nel fermo di polizia e successivo arresto di tre giovani nei confronti dei quali venivano accertate gravi responsabilità per i reati di associazione per delinquere e furti aggravati continuati in concorso (borseggi e scippi)”, a firma del Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Monreale Capitano Mario D’Aleo in data 09.04.1983; in data 30 novembre 2007 a Bergamo è stato Vincitore del concorso nazionale “premio all’eccellenza: competenza e professionalità’” assegnato dalla Commissione presieduta dall’Isp. Capo del Ministero di Giustizia Dott. Ambrogio Moccia durante il IV Congresso Nazionale “Polizia Locale: Una Professione Di Qualita’”; Targa al Merito per il Contributo Umanitario a favore dei Giovani, ricevuta nel marzo 2016,  dall’Associazione Siciliana a New York e dal Brooklyn Italian Soccer Club di Brooklyn NY.”per il suo contributo umanitario nel promuovere il benessere a favore dei Giovani di Monreale  e della Sicilia” ; Il 20 Aprile 2018, a Napoli, presso la Sala Polifunzionale di Palazzo “Salerno”, nel corso del Convegno dal titolo “La sicurezza stradale… un impegno di tutti” è stato premiato, dall’Associazione “Meridiani” per “l’Impegno Etico Sociale e la Dedizione rivolta a sensibilizzare gli Studenti della Regione Campania sul tema della Sicurezza Stradale con la consapevolezza che  “I Giovani rappresentano il Futuro del Nostro Paese”, nel  Progetto “Sii Saggio Guida Sicuro”; È coautore di manuali per gli Operatori di Polizia Locale in materia di Polizia Edilizia, Polizia Amministrativa e Procedura Sanzionatoria – contenzioso presso il Giudice di Pace, con le case editrici EDK anno 2011, Gaspari. Anno 2013, Plectica :anno 2016. E’ stato organizzatore, direttore di giornate di studio, corsi e seminari, in ambito nazionale e regionale, su temi riguardanti l’attività, le strategie e le competenze della Polizia Locale, partecipandovi anche come relatore. Ha tenuto lezioni sul tema “Educazione alla Legalità – Educazione stradale” presso diversi istituti scolastici dalle elementari alle medie superiori, in diverse città

Dalla stessa categoria