Il consiglio comunale di Sant’Agata di Militello nella seduta dello scorso 6 agosto ha approvato il rendiconto della gestione finanziaria per l’anno 2019.

“Prosegue l’azione amministrativa di risanamento dei disastrati conti pubblici ereditati nel 2018 – dichiara l’assessore al bilancio Antonio Scurria –. L’approvazione del rendiconto 2019 rappresenta un ulteriore passo nella direzione della corretta gestione finanziaria.  Dal consuntivo è emerso non solo il rispetto dei vincoli di finanza pubblica ma anche e soprattutto un risultato di amministrazione molto positivo, che sfiora i due milioni di euro. Sul fronte delle società partecipate è stato nuovamente acquisito, altresì, il parere del Collegio dei Revisori dei Conti sulla correttezza della situazione debiti-crediti con l’Ato Me 1 spa, così come iscritta nei bilanci comunali. Al fine dare respiro al tessuto economico locale quindi – sottolinea Scurria – entro poche settimane saranno effettuati pagamenti per debiti fermi da anni, per un importo di oltre 5 milioni di euro, grazie al fondo di rotazione ministeriale ottenuto dall’ente ed alle risorse che saranno erogate dalla Cassa Depositi e prestiti.

Alle sterili polemiche – conclude l’assessore – preferiamo fare parlare i fatti, che dimostrano in maniera incontrovertibile il deciso cambio di passo e di rotta dell’amministrazione e del consiglio comunale rispetto ad un triste passato di cui nessuno sente la mancanza”.

 

Leggi anche:  Sant'Agata, non potabilità dell'acqua: minoranza presenta interrogazione