Comuni Fioriti 2021: premiati Santo Stefano di Camastra, Sinagra e Tusa


Sabato 22 ottobre, all’interno dello spazio di EIMA International – Esposizione Internazionale di Macchine per l’Agricoltura e il Giardinaggio – al Bologna Fiere, l’Associazione Asproflor Comuni Fioriti ha conferito premi e riconoscimenti alle amministrazioni comunali aderenti al circuito durante il meeting nazionale 2021. 

250 i partecipanti totali alla kermesse, 42 i comuni presenti da tutta Italia, insieme ad associazioni, imprenditori e sponsor. Ad aprire l’incontro, la banda musicale di Pomaretto, in provincia di Torino. Quattro i comuni siciliani aderenti al circuito Comuni Fioriti e tutti della provincia di Messina. Parliamo di Santo Stefano di Camastra, Sinagra, Terme Vigliatore e Tusa, che – insieme ad altri 50 comuni italiani – anche quest’anno si sono aggiudicati il “Marchio di Qualità dell’Ambiente e della Vita – Comune Fiorito 2021.” 

Il marchio è un certificato assegnato per la qualità della vita, il rispetto della natura e l’educazione al verde – ha spiegato il Presidente di Asproflor Sergio Ferraro -. Viene assegnato alle amministrazioni che si impegnano ogni giorno per migliorare il proprio vivere quotidiano, arricchendo i propri territori di spazi urbani fioriti nel rispetto dell’ambiente, attraverso un risparmio e riutilizzo delle risorse e stimolando i cittadini a sviluppare e incrementare le fioriture sia negli ambienti pubblici che in quelli privati.

Tra i riconoscimenti speciali per persone e amministrazioni virtuose, due sono stati assegnati ai comuni di Tusa e di Sinagra. Il diploma speciale “Albergo fiorito” è andato al Tus’hotel di Castel di Tusa che – come dichiarato dal presentatore Enrico Levi dell’Associazione VivaiFiori –: “Ha saputo legare, in modo intelligente e sapiente, la pietra che ricopre tutto il pavimento esterno dell’hotel, con una varietà di piante e fiori”. Tusa, dal 2016 inserito nel circuito Comuni Fioriti, non è nuovo a questi riconoscimenti. Nel 2016 ha ricevuto il “Premio Comunicazione Comune Fiorito” per l’impegno nella comunicazione delle iniziative e la promozione del territorio coinvolgendo i media locali, nel 2018 primo classificato nella categoria “Orto fiorito” per l’orto realizzato al Convento dei Cappuccini delle Sorelle Minori di San Francesco e il premio “Scuola fiorita” all’Istituto Comprensivo di Tusa, nel 2018 e nel 2019 il Marchio di Qualità. In rappresentanza del comune di Tusa, il Consigliere comunale Concetta Genovese: “Sono orgogliosa dei riconoscimenti ottenuti – ha detto – perché premiano la collaborazione tra comune e cittadini, che ogni anno partecipano alle iniziative proposte con molto entusiasmo. Mi auguro di rivedere ancora Tusa, nei prossimi anni, candidata in altre categorie per il circuito Comune Fiorito.

Grande soddisfazione ha espresso il Sindaco Luigi Miceli per i riconoscimenti ottenuti: “Sono risultati importanti che premiano la politica ambientale dell’amministrazione ed il costante impegno finalizzato alla valorizzazione del nostro Comune, in piena sinergia con i cittadini, la scuola, le associazioni e gli operatori economici – ha detto Miceli –. Dal 2016 Tusa è inserita nel circuito Comune Fiorito e dal 2018, anno di istituzione, otteniamo il Marchio di Qualità dell’Ambiente di Vita. Siamo fieri del lavoro che ogni anno portiamo avanti con l’Associazione Asproflor – ha concluso – e ringrazio il Presidente Sergio Ferraro e tutto lo staff presente al meeting per i premi ottenuti. Un particolare e ulteriore ringraziamento alla nostra Marialucia Bellone e alla signora Maria Bruno che ha realizzato per lei l’abito tradizionale. Continueremo a fare il possibile per portare in alto il nome di Tusa in ambito nazionale e in campo internazionale.

Sinagra invece si è aggiudicato il diploma speciale “Orto didattico e urbano fiorito” per la Pro Loco che, in sinergia con il comune e le insegnanti Pinzone, Randazzo e Segreto della scuola dell’Infanzia Sinagra – Gorghi, ha realizzato l’opera con l’obiettivo di avvicinare i bambini al rispetto per l’ecologia. Anche Sinagra, tra il 2012 e 2019, ha vinto numerosi premi tra cui due volte il premio speciale “targa UNPLI” (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), nel 2015 la targa “Città slow”, nel 2018 il premio Comuni Fioriti con la partecipazione della banda musicale “V. Bellini” e nel 2018 e 2019 il Marchio di Qualità. Presenti al meeting di Bologna l’Assessore alla Cultura Marzia Mancuso, il Presidente della Pro Loco Enza Mola e la prof.ssa Pinzone della scuola Sinagra – Gorghi. “Nel 2009 siamo stati il primo comune della Sicilia ad aderire al circuito Comuni Fioriti coniugando bellezza, ambiente e cultura – ha detto l’Assessore Mancuso -. Sinagra è un gioiello incastonato nel verde, che i cittadini hanno contribuito ad impreziosire curando i propri balconi fioriti. Grazie alla scuola per questa iniziativa e per aver educato i bambini alla tutela dell’ambiente e alla sostenibilità.

L’Associazione Asproflor lavora da 40 anni nel settore florovivaistico italiano, per promuovere l’immagine della floricultura italiana e del turismo del verde negli spazi urbani. Associazione autonoma, cerca di sensibilizzare enti, sindacati e politici alla cura del verde pubblico e privato per migliorare la qualità della vita e dell’accoglienza turistica attraverso il consumo di piante e fiori, offrendo consulenza e supporto anche alle più piccole amministrazioni comunali. 

Durante il meeting, grande risalto è stato dato alle nuove iniziative nazionali e alle partnership. Tra queste il protocollo d’intesa con L’Associazione Nazionale “Città della Patata” per la valorizzazione dei prodotti tipici del territorio e il rilancio del settore agro-florivivaistico in Italia: “Siamo convinti che maggiori sono le sinergie e le collaborazioni, maggiori saranno i risultati in termini di promozione e valorizzazione del grande patrimonio turistico italiano – ha detto il Presidente Asproflor Ferraro -. La pandemia ci ha fatto vedere con occhi diversi le ricchezze naturali e paesaggistiche che abbiamo sotto casa: Asproflor – ha concluso – lavora per sensibilizzare amministratori e cittadini alla loro difesa e tutela.

Altra importante iniziativa quella del tour “RinascITALIA – Facciamo fiorire la speranza”, che si svolgerà nell’anno 2022. Il progetto prevede un percorso di novantamila chilometri lungo il litorale italiano a bordo di un camper, che visiterà 645 comuni italiani per motivare le amministrazioni ad aderire al circuito Comuni Fioriti. Ha commentato Ferraro: “Questo progetto è stato accolto con grande entusiasmo e ha già riscosso tanta curiosità in questi primi giorni di presentazione. Ci aspettano mesi di lavoro intensi per preparare al meglio questa folle avventura.”

Marialucia Bellone

Nel pomeriggio si è svolto infine il concorso Miss Comuni Fioriti 2021, presentato dalla ex Miss Comuni Fioriti Elisa Mazzucchelli e realizzato in collaborazione con Cosmoprof Bologna, Wella Professionals, Motivi e la gioielleria Polvere di Stelle. Sedici le candidate provenienti da tutta Italia. Per la Sicilia, unica rappresentante Marialucia Bellone, 24 anni, di Tusa, studentessa alla Facoltà di Ingegneria Energetica all’Università di Palermo. “Ho scelto di fare questa esperienza – ha detto la Bellone – perché credo nel mio comune, nei suoi valori e nelle sue tradizioni. Il rispetto della natura, del paesaggio e dell’architettura deve passare soprattutto attraverso l’esempio dei giovani, perché siamo noi il futuro e la parte attiva del cambiamento.

Il concorso celebra da sempre la bellezza evocata dai territori attraverso il simbolo del fiore, che rappresenta altrettanto bene la bellezza, la forza e la sensibilità femminile. Quest’anno la kermesse è stata dedicata alle donne vittime di violenza, con l’installazione di una grande scarpa rossa nel piazzale all’ingresso della fiera e una sfilata conclusiva delle Miss che hanno indossato scarpe rosse e ombrelli decorati con petali di rose rosse. “La scarpa rossa che abbiamo scelto come simbolo di quest’anno è un segnale forte dell’attenzione per le donne. Con questa edizione inoltre abbiamo voluto caratterizzare e valorizzare i comuni di provenienza delle ragazze, con la prima uscita in costume tradizionale – ha commentato Ferraro -. Il direttivo di Asproflor ha anche voluto rendere omaggio, dedicando una fascia apposita, all’EIMA e a FederUNACOMA, che da anni ci ospita all’interno della propria manifestazione. 

La Giuria – capitanata dal Presidente Ernesto Fracassi (Associazione Nazionale Città della Patata) e composta da Gianluca Burchi (dirigente del CREA), Enza Mola (già presidente della Pro Loco di Sinatra), Valentina Todoli e Tiziana Bindi (imprenditrice) – ha scelto la giovane piemontese Arianna Giardino di Usseglie (TO). Sul podio, al secondo posto Miss EIMA-FederUNACOMA Carolina Bardesono di Agliè (TO), Miss Tradizione Aurora Dellamaria di Castello Tesino (TN), e Miss Eleganza Sophie Giannetto di Villareggia (TO).

L’edizione 2021 del meeting nazionale di Asproflor Comuni Fioriti è stata realizzata con la collaborazione di EIMA, FederUNACOMA – Federazione Nazionale Costruttori Macchine per l’Agricoltura, Confcooperative e UNCEM Piemonte e con il supporto di: Banca d’Alba, Regione Piemonte, Associazione Commercianti Albesi, il settimanale Agrisapori, Tabui, Gruppo Minitop, VivaiFiori, Associazione Nazionale Città della Patata, Fondazione Twin Tree – Albero Gemello, Rain Vision, Gruppo Padana, Sakata, Danziger, DHMI – Lannes Group, Azienda agricola Paolo Sandri, Evergreen Legnami, Emerald, Motivi, Podere Luen, TEAM Tecnologie e Ambiente, Wella Professionals, Energy Green e Vigor Plant.

Dalla stessa categoria