Con reddito di cittadinanza ma lavorava in nero per ditta di trasporto


La Sezione di Polizia Stradale di Messina – nell’ambito di un’intensa attività operativa finalizzata a verificare la corretta applicazione, da parte delle aziende di trasporto pubblico locale, della normativa riguardante i periodi di guida e riposo – ha proceduto, con l’ausilio dell’Ispettorato Provinciale del Lavoro, ad effettuare ispezioni presso alcune ditte che operano nel settore dei servizi di trasporto di linea di persone su strada mediante autobus

Dall’esame della documentazione esibita e dalle dichiarazioni rese dal personale delle aziende, due persone non risultavano essere alle dipendenze della ditta sebbene vi prestassero attività lavorativa.

I successivi approfondimenti eseguiti con la consultazione di banche dati hanno permesso di appurare che uno dei lavoratori risultava inoltre essere beneficiario del reddito di cittadinanza.

Si è quindi proceduto, in attesa dell’esito di ulteriori accertamenti in corso, alle relative sanzioni.

Dalla stessa categoria