Concessioni demaniali, Legambiente presenta ricorso contro legge regionale


Legambiente Sicilia ha presentato una memoria al Consiglio dei Ministri ed alla Commissione Europea per chiedere l’impugnativa della legge regionale approvata dall’Ars il 16 dicembre 2020 che prevede il rilascio di nuove concessioni demaniali marittime in attesa dell’approvazione dei Piani di Utilizzo del Demanio Marittimo da parte della Regione e dando valenza alle semplici proposte di piano presentate dai Comuni ancora non approvate e non valutate positivamente a fini ambientali o paesaggistici.

“Si rischiano così gravi alterazioni ambientali – sottolinea l’associazione – in quanto i piani proposti dai Comuni, ed ancora non approvati definitivamente dalla Regione, possono contenere previsioni in contrasto con le norme di tutela ed essere profondamente modificati nella fase successiva di approvazione, ma nel frattempo tali previsioni sarebbero state realizzate con le concessioni rilasciate con la recente norma regionale che si contesta”.

Legambiente chiede la moratoria delle nuove concessioni demaniali marittime in assenza dei Piani e il commissariamento di tutti i Comuni costieri che non hanno ancora adottato i Pudm.

Dalla stessa categoria