Il carabiniere acquedolcese Salvatore Di Giorgio  si è offerto come volontario quale sostituto del collega del 13° reggimento “Friuli Venezia Giulia” Vittorio Iacovacci, rimasto ucciso nell’attentato in Congo insieme all’ambasciatore italiano Luca Attanasio.

Di Giorgio, originario di Acquedolci, la famiglia di San Fratello,  sposato e padre di una bambina,  con diverse esperienze in molteplici teatri operativi e in possesso di numerose qualifiche di settore, presto partirà per la Repubblica democratica al centro dell’Africa.