La giornata di ieri ha visto impegnati operatori della Sezione Polizia Stradale e della Sottosezione Autostradale di Messina in servizi straordinari effettuati sull’autostrada A20 in direzione Palermo/Messina.

Otto pattuglie hanno attivato un dispositivo speciale all’interno dell’area di servizio denominata “Divieto Nord”, realizzato grazie a idonea segnaletica apposta sulla sede viaria da personale addetto alla viabilità e manutenzione del Consorzio Autostrade Siciliane. In tal modo il traffico veicolare è stato rallentato ed indirizzato all’interno del dispositivo consentendo ai poliziotti di visionare tutti i veicoli in transito e selezionare quali sottoporre al controllo.

Durante il servizio, effettuato nelle ore intermedie della mattinata, sono stati controllati un centinaio di veicoli ed elevate 76 contravvenzioni per infrazioni al Codice della Strada, in special modo per mancato uso di cintura di sicurezza e utilizzo di telefono cellulare alla guida.

Il dispositivo attivato dalla Polizia Stradale ha permesso altresì di verificare che a bordo di mezzi atti al trasporto pubblico fossero garantite e rispettate le norme anti Covid. Nel corso del servizio sono stati controllati infatti i bus di linea in transito, cinque per la precisione, appurando il pieno rispetto delle disposizioni e accertando che tutti i passeggeri e l’autista indossavano in modo corretto la mascherina.

Leggi anche:  Chiuso tratto della A20, uscita obbligatoria a Santo Stefano