Una ragazza di San Fratello, rientrata ieri nella tarda mattinata da Codogno, il comune lombardo dove è individuato il principale focolaio del Coronavirus, si è messa, volontariamente, in quarantena fiduciaria nella sua casa in via precauzionale.

L’insegnante di San Fratello è partita da Codogno venerdì sera, “prima che venisse disposto l’isolamento dei comuni interessati dal focolaio del virus” afferma il promo cittadino sanfratellano, Salvatore Sidoti Pinto, che abbiamo raggiunto telefonicamente.

Il sindaco, che tra l’altro è un medico, venuto a conoscenza del rientro della giovane maestra dall’area a rischio si è subito messo in contatto con lei invitandola, insieme alle altre 5 persone che sono venute a contatto la stessa – i genitori, il cugino ed i familiari – a seguire il protocollo dell’isolamento volontario, che non hanno esitato ad aderire.

Salvatore Sidoti Pinto ci tiene a sottolineare che il soggetto non presenta alcun sintomo del Coronavirus e di aver tempestivamente attivato le procedure previste al solo scopo precauzionale, inviando una nota a tutte le autorità sanitarie preposte, alla Prefettura ed ai Carabinieri, informando tutti della situazione e ha voluto approfondire con ulteriori chiarimenti ed indicazioni anche mettendosi in contatto con gli specialisti di virologia del Policlinico di Messina e del Cannizzaro di Catania.

Leggi anche:  Sequestrati beni per 400 mila euro ad un’azienda agricola di Capizzi