A Santo Stefano di Camastra saranno 16 oggi le persone che saranno sottoposte a tampone per il coronavirus. Di queste 14 sono uscite dalla quarantena e si recheranno all’ospedale di Sant’Agata per effettuarli, mentre due persone riceveranno, presso il proprio domicilio, il personale dell’ASP di Messina. Già ieri altre tre persone, che insieme a queste, sono venute a contatto con il primo caso positivo nella Città delle Ceramiche, hanno effettuato il tampone sempre nella propria abitazione.

Intanto il sindaco di Santo Stefano, Francesco Re, ieri sera nella sua bacheca Facebook ha voluto aggiornare la cittadinanza:

“Oggi parzialmente eseguiti i tamponi che avevamo richiesto per le persone con stretto rapporto di correlazione con il nostro caso positivo. Mi è stato detto che avendo dovuto gestire una grande emergenza in un comune a noi vicino, avevano esaurita la scorta di tamponi a loro disposizione. Domani i medici dell’Asp oggi intervenuti, mi hanno assicurato che torneranno per eseguire il tampone mancante. Sempre nella giornata di domani , sono già state preavvisate quasi tutte le persone che si trovano in fine quarantena , per recarsi presso l’ospedale di sant’agata di militello ad eseguire l’esame tampone. Comunicherò loro domani mattina che comunque l’obbligo di quarantena rimane fino all’esito dello stesso. Domani mattina metteremo in distribuzione 1100 mascherine unitamente ad un ulteriore lotto di flaconi di igienizzante. Contiamo entro i prossimi giorni di poter dotare di mascherina tutti i cittadini stefanesi. La distribuzione delle mascherine, avverrà rigorosamente in busta chiusa ed a margine di ciascuna busta troverete un’adesivo che bisognerà riempire col proprio nome cognome indirizzo e numero di telefono. La richiesta di queste informazioni semplici è funzionale a poter ritornare a raccogliere le mascherine usate per poterle sottoporle a sterilizzazione e riassegnerle ai medesimi destinatari. Ciò è reso possibile grazie alla disponibilità della struttura tecnico-scientifica dell’istituto Torricelli acquisita per tramite del prof Carmelo Colombo. Le mascherine che già domani mattina metteremo in distribuzione, sono lavabili ed igienizzabili ed ovviamente possono essere usate per più volte. Alla consegna vi verrà data una lettera esplicativa di ciò che sarà necessario fare. Rimangono stazionarie a 41 di cui uno positivo, le persone poste in quarantena ed altrettanto positivamente stazionarie permangono le loro condizioni di salute.Come già anticipato ieri, sono state messe in pagamento le spettanze delle cooperative sociali”.

buonasera,oggi parzialmente eseguiti i tamponi che avevamo richiesto per le persone con stretto rapporto di…

Pubblicato da Francesco Re su Giovedì 26 marzo 2020

Leggi anche:  Comune di Sant'Agata, buoni spesa: ammesse 188 istanze