La situazione allarmante del Coronavirus in Italia sta avendo degli effetti negativi. Gli operatori ricevono pochissime prenotazioni e già fioccano le cancellazioni. I clienti fanno domande sulla possibilità di annullare o dicono che preferiscono aspettare.

Le assicurazioni di viaggio non rimborsano in caso di annullamento e l’Olanda ha già dichiarato le zone infette in Italia con un avviso negativo, esortando gli olandesi a non viaggiare nelle zone “rosse” del Nord Italia.​ Vengono inoltre indicate 6 regioni (Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino, Emilia, Lazio) in giallo come a “rischio” viaggio. Man mano che la situazione si evolve (nuovi casi riscontrati in altre Regioni) probabilmente diventeranno gialle anche queste regioni, generando l’idea che l’Italia intera è una destinazione da evitare.​

Purtroppo questa criticità investe tutte le regioni, anche la Campania e la Sicilia le più richieste. Forse tra qualche settimana l’emergenza rientrerà ma per evitare adesso di perdere le prenotazioni (proprio in questo periodo in cui le richieste sono numerosissime) generate dalla paura e che queste si spostino su altri paesi tipo Spagna e Grecia, i tour operators propongono la possibilità di prenotare con cancellazione gratuita​ (fino ad una 1 settimana dalla partenza)​ solo nel caso in cui il governo olandese dichiari la​ regione​ dove si svolge il viaggio zona​ “rossa”. Nel caso in cui la cancellazione sia dovuta a paura/timore di viaggiare​ (ma non supportate da ufficiali avvisi negativi​ di viaggio) si manterranno le condizioni di cancellazione attuali.

Leggi anche:  Sant'Agata, Recupero: "Preoccupata per situazione socio-sanitaria ed economica"