E’ risultato positivo un operaio dipendente di una ditta che lavora nel lotto B2 lungo la costruenda SS 117 che collega Santo Stefano di Camastra a Gela.

L’uomo da circa una settimana non si trova più al lavoro. A causa di un malessere fisico, a seguito del quale sull’operaio veniva riscontrata febbre, era ritornato a casa, nel trapanese, dove, dopo qualche giorno, era stato sottoposto a tampone.

L’esito positivo ha messo in allarme le Autorità sanitarie che, con l’aiuto della ditta, sono riuscite a ricostruire la catena dei contatti per programmare un test sugli tutti. Tra questi quattro i mistrettesi  che da oggi risultano in isolamento preventivo. Gli stessi verranno sottoposti a tampone laringo-faringeo.

Leggi anche:  Covid, in Sicilia pronto l'obbligo di mascherine all'aperto