Il governatore della Sicilia Nello Musumeci invoca l’articolo 31 dello Statuto speciale, mai applicato in 74 anni di storia, che prevede come sull’isola “al mantenimento dell’ordine pubblico” debba provvedere “il Presidente della Regione a mezzo della polizia dello Stato e le forze armate dello Stato”.

Per ottenerli Musumeci ha fatto approvare dalla giunta un disegno di legge costituzionale composto da un solo articolo, trasmesso all’Assemblea regionale siciliana per l’approvazione e da inviare poi alle Camere per il via libera. In pratica il governatore ha attivato il complesso percorso per scrivere una legge di attuazione dello Statuto mai applicato dal 1946. Un iter molto lungo, che prevede un confronto col governo centrale in Conferenza Stato-Regioni, il passaggio in Parlamento e un decreto ad hoc del presidente del consiglio firmato dal presidente della Repubblica.

Sommerso però dalla critiche il presidente replica: “Mai invocati”.

GUARDA IL VIDEO

Leggi anche:  Coronavirus, in Sicilia positivi sotto quota mille