La Sicilia, unitamente alla provincia autonoma di Bolzano, rimarrà l’unica regione rossa d’Italia fino al prossimo 31 gennaio, giorno in cui verrà rivalutata la necessità di prolungare o inasprire le misure se la curva dei contagi da Coronavirus non dovesse scendere.

Secondo l’ultimo monitoraggio del ministero della Salute e dell’Iss, nell’Isola il valore medio dell’indice di contagio (Rt) da SarsCov-2 in Sicilia è salito a 1,27, peggio di noi, a quota 1,38, solo il Molise, regione che conta la metà degli abitanti di Palermo e una media di 50 infezioni al giorno.

Da domani, invece, la Lombardia tornerà arancione, in seguito alla relazione tecnica dell’ISS. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, firma due nuove ordinanze che andranno in vigore a partire da domenica 24 gennaio. Finisce in area arancione anche la Sardegna, ma in questo caso è una misura più severa rispetto alla scorsa settimana.