Aveva solo 53 anni, tanta voglia di vivere e parecchio senso del dovere. Il brigadiere Calogero Anastasi, originario di Galati Mamertino, è un’altra vittima dell’epidemia. Un’altra vittima eccellente, la decima dell’Arma, deceduta in seguito alle complicanze del contagio da Covid-19 che il carabiniere, in servizio presso Nucleo comando della Compagnia di Vigevano, avrebbe contratto nell’esercizio delle proprie funzioni. Calogero è deceduto nella mattinata di oggi lasciando la moglie e due figlie di 23 e 28 anni, e l’intera comunità galatese, nello sconforto.

Il brigadiere Anastasi si era arruolato nel 1985 e aveva frequentato la Scuola Allievi Carabinieri di Iglesias (Cagliari). La sua prima destinazione era stata la Lombardia: aveva prestato servizio in diverse stazioni del Pavese e nel 1996 era arrivato a Vigevano dove, grazie alla sua professionalità, era diventato un punto di riferimento per i colleghi. Il brigadiere Anastasi è il decimo militare dell’Arma vittima del Covid-19 dall’inizio dell’epidemia.

«Il Comandante Generale – si legge in una nota diffusa da Roma – e tutta l’Arma si stringono compatti intorno alla famiglia del collega scomparso». Sentimenti di profondo cordoglio e partecipazione al lutto sono arrivati anche dal sottosegretario alla Difesa, Angelo Tofalo.

Leggi anche:  Coronavirus, in Sicilia positivi sotto quota mille