Categorie: CronacaMistretta

Covid, 54enne di Mistretta ricoverata in gravi condizioni al Policlinico

Peggiorano le condizioni della 54enne, di Mistretta, affetta da Covid-19, che lo scorso 19 agosto è stata trasferita al Policlinico di Messina da un’ambulanza del 118 per l’acutizzarsi della malattia.

La diagnosi di ricovero parlava di condizioni di insufficienza respiratoria che, via via, è sempre più degenerata tanto da indurre i medici del reparto Covid del Polo universitario “Gaetano Martino” a trasferire la donna presso il reparto malattie infettive per sottoporla a CPAP – il sistema di ventilazione assistita non invasiva, dedicato a pazienti Covid in condizioni critiche.

Nonostante questo la situazione non è migliorata. Il sistema respiratorio della 54enne non riesce a mantenere un adeguato scambio gassoso. La giovane paziente è stata intubata e trasferita in terapia intensiva dove si trova attualmente in condizioni critiche. La donna aveva iniziato in ciclo vaccinale, con la prima dose, lo scorso 28 luglio. Ciclo che non ha potuto completare, con il richiamo, poiché è risultata positiva.

Apprendiamo, altresì, dal Policlinico Universitario della Città dello Stretto del costante aumento di ricoveri di pazienti affetti da SARS-CoV-2  che presentano, sempre più, sintomi debilitanti: stanchezza cronica, fiato corto, scarsa memorizzazione, insonnia e, soprattutto, problemi respiratori che tendono a degenerare. Il 90% riguarda soggetti non vaccinati. Il restante 10% interessa pazienti vaccinate ma con gravi altre patologie di base.