Aumentano i positivi al Covid 19 nei Comuni di Sant’Agata Militello, Capo d’Orlando e Cesarò.

A Cesarò situazione preoccupante. Infatti ad oggi sono 42 casi positivi al tampone molecolare ed 11 casi positivi al tampone antigenico rapido in attesa di effettuare il tampone molecolare.  I soggetti coinvolti si trovano in buono stato di salute. Domenica 1 novembre l’U.S.C.A. (Unità Speciali Continuità Assistenziale) effettuerà i tamponi molecolari sui soggetti risultati positivi ai vari tamponi. Essendo il Comune montano dei Nebrodi distante dai centri U.S.C.A dell’Asp di Messina, l’amministrazione Calì nelle settimane scorse aveva immediatamente avanzato richiesta agli organi competenti di istituirne una a Cesarò, per poter agire in modo tempestivo sui casi sospetti.

A Capo d’Orlando c’è stato un incremento dei casi. Ad oggi sono 13 le persone positive. Anche i nuovi contagi sono relativi a soggetti che hanno contratto il virus fuori dal Comune palatino e sono tutte situazioni sotto controllo. Sono invece 11 le persone in isolamento fiduciario. “Proseguiamo con attenzione – spiega il sindaco Ingrillì – a monitorare il territorio: non sappiamo cosa ci riserverà il futuro, ma notiamo una crescente consapevolezza sulla necessità di osservare le regole: mascherina, distanziamento e igienizzazione delle mani. Regole semplici e fondamentali per contenere l’epidemia. 

A Sant’Agata Militello crescono le positività, passate da 11 a 18. Per sei di loro si attende il riscontro del tampone molecolare. Allo stato attuale, quindi, altre 31 persone sono poste in isolamento fiduciario precauzionale, poiché contatti dei soggetti risultati positivi, per un totale dunque di 49 persone (positivi compresi) in isolamento.

Leggi anche:  Covid in Sicilia: 1.294 i nuovi contagiati e 34 decessi

“L’invito alla cittadinanza tutta – afferma il sindaco Mancuso – come sempre, è quello di attenersi scrupolosamente alle norme in vigore ed evitare comportamenti che possano rappresentare in qualunque modo causa di diffusione del contagio”.