Le misure restrittive della “zona arancione” stanno penalizzando le aziende e l’economia della Sicilia. L’unico modo per arginare i disagi è l’attivazione dei punti vaccinali aziendali nell’Isola e nei Nebrodi.

E’ la proposta del Sindaco di Torrenova Salvatore Castrovinci che ha inviato una nota al Presidente della Regione Nello Musumeci e al Commissario Straordinario per l’emergenza Covid-19 di Messina Alberto Firenze.

“La Sicilia deve prepararsi alle riaperture: è stata già troppo penalizzata da una zona arancione ad oltranza – scrive il primo cittadino –. La ripartenza può iniziare e deve iniziare dalle attività commerciali e industriali che rappresentano il vero motore trainante della nostra terra. Per questo motivo, ho inviato una nota al Presidente della Regione e al Commissario straordinario chiedendo di dare esecuzione al protocollo nazionale del 6 aprile per la realizzazione dei piani aziendali finalizzati all’attivazione di punti di vaccinazioni aziendali.

Le industrie e le attività commerciali non possono più fermarsi: ormai l’ospedale di S. Agata è diventato un centro d’eccellenza per le vaccinazioni. È tempo di mettere a frutto la loro eccellente macchina operativa anche per mettere in sicurezza i lavoratori e gli imprenditori che investono nella nostra terra. Mettiamo in sicurezza la nostra economia! La Sicilia non può fermarsi”. 

Leggi anche:  Tortorici, salgono a 103 i soggetti attualmente positivi al Covid