Orgoglio RoccAcquedolcese, rimontato il Città di Taormina


Il RoccAcquedolcese non muore mai. Sotto di due gol al minuto 88, prima accorcia le distanze, poi pareggia e poi rischia anche di vincere. Finisce così 2-2 contro la corazzata Città di Taormina. Pareggio sostanzialmente giusto, Taormina forte e attrezzato per il salto di categoria, ma con quei giocatori in squadra non puoi e non devi pensare solo a non far giocare l’avversario e a perdere tempo per 70 minuti. Sicuramente servirà da lezione. Il RoccAcquedolcese corre tantissimo, ha voglia, è giovane e fresco, non ha velleità particolari e prova sempre a giocare a calcio. Oggi ha lanciato un messaggio chiaro al campionato. Contro di loro non sarà facile per nessuno.

Prima emozione della gara al 7′: Echeverria fa da torre per Famà che stacca alto, ma trova la pronta parata di Caserta. Buono l’approccio alla gara dei taorminesi, nonostante il gran caldo che batte sul Fresina. Al quarto d’ora arriva il gol, a firmarlo è Salvo Le Mura, ultimo innesto del mercato biancazzurro, che fredda Caserta con una botta dalla distanza che bacia il palo e si insacca in rete. Ancora Città di Taormina al 21′: colpo di testa di Assenzio fuori di poco su palla da fermo di Ferraù. Tre minuti dopo è pericoloso il RoccAcquedolcese: lancio per Cangemi, palla arretrata per Paolo Genovese, ma sulla conclusione di prima è pronto Cirnigliaro che allunga in corner un bell’intervento. Bisogna arrivare, poi, al 45′ per annotare una nuova parata di Caserta che alza in corner la punizione di Ferraù.

Il Città di Taormina trova subito il raddoppio con Santino Biondo che deposita in rete da due passi il traversone di Assenzio. Biancazzurri che sembrano in controllo, ma al 64′ arriva la prima svolta della gara. Pantano sbraccia su Cangemi. Rigore, espulsione per il difensore ospite, ma Cirnigliaro para la conclusione centrale di Paolo Genovese. Portiere ospite protagonista anche su Cangemi pochi minuti dopo con una parata a terra. Il Città di Taormina regge al forcing del RoccAcquedolcese, ma nel finale subisce una clamorosa rimonta. All’88’ Longo accorcia correggendo in rete sottomisura la torre di Caracò e al 91′ arriva anche il pari con lo sfortunato autogol di Godino.

RoccAcquedolcese-Città di Taormina 2-2
Marcatori: 15′ Le Mura; 6′ st Biondo; 43′ st Longo; 46′ st aut. Godino. 
RoccAcquedolcese: Caserta (22′ st Clemente), Agolli, B. Zingales, Chidichimo, Caracò, Y. Mazouf, P. Genovese, Conti (8′ st A. Genovese), M. Mazouf (36′ st Pedano), Cangemi, S. Zingales (22′ st Longo). A disp.: Palmeri, Giuttari, Merlino, Catena. All. Palmeri. 
Città di Taormina: Cirnigliaro, Pantano, Godino, Le Mura (36′ st Di Natale), Echeverria, Trovato, Assenzio (36′ st D’Amico), Ferraù, Famà (22′ st Caltabiano), Biondo (29′ st Cannavò), Biondi (7′ st Viscuso). A disp.: Castrianni, Quintoni, Fragapane, Tonzuso. All. Coppa. 
Arbitro: Caruso di Palermo (Cracchiolo di Palermo e Bensorte di Trapani). 
Note: espulso al 19’ st Pantano. 

Dalla stessa categoria